Sito

Le donne – Marte e Venere insieme – hanno cuore e anima creativa e non si arrendono al primo ostacolo. Il core di GROW – Generating Real Opportunities for Women è rispondere a una sfida globale e integrare l’unicità della leadership femminile con gli obiettivi di crescita e innovazione di aziende e organizzazioni. Mentoring, Shadowing e Networking sono le tre attività che il progetto prevede con il fine di trasmettere alle studentesse attitudini, strumenti e conoscenze.

La LUISS Business School per rendere GROW ancora più sinergico e interattivo ha organizzato l’8 marzo 2017 un round table ricco di proposte e di indicazioni operative dove a sedere sono state esclusivamente business women di spicco: Simonetta Iarlori, Chief Operating Officer Cassa Depositi e Prestiti; Nicoletta Luppi, Presidente & Managing Director MSD Italia; Valeria Pardossi, HR Director MED EY; Patrizia Rutigliano, Executive Vice President of Government Affairs, Corporate Social Responsibility & Communication SNAM, e Luisa Todini, membro del Consiglio di Amministrazione della LUISS nonché coordinatrice del progetto.

Al centro del confronto tematiche importanti e delicate come la parità dei sessi, gli strumenti da potenziare e sviluppare per meglio combinare vita personale e lavorativa, quali lati del proprio carattere e attitudini migliorare e spingere per diventare una vera donna multitasking.

Il rapporto one to one dell’iniziativa ha permesso alle studentesse di interagire con le ospiti della tavola rotonda e meglio comprendere come far crescere le proprie competenze e incanalarle nel mondo del lavoro. Non solo carriera, ma un vero lifestyle fatto di razionalità, passione e sacrificio.

Secondo Marina Catena il segreto della leadership al femminile, che rappresenta la vera forza per aziende e organizzazioni, è la grande empatia e per questo, come ha dichiarato Simonetta Iarlori, colorare i team di rosa è oggi una priorità. Patrizia Rutigliano ha infatti rivelato che ogni singola donna ha aumentato il valore di borsa nelle società quotate: sono dunque i giovani la vera scommessa per il futuro – ha concluso Nicoletta Luppi – con le loro responsabilità e la voglia di raggiungere i propri obiettivi sia personali sia professionali.

(Articolo di Marica Bartoli, studentessa del Master in Trade Management)

24/04/2017