È un percorso specialistico che ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti una formazione avanzata sulla normativa, sui Principi Contabili e le regole pratiche per la redazione del Bilancio d’esercizio e consolidato delle Società di Capitali.

A partire dal 2005 le società quotate, le banche e le società finanziarie hanno l’obbligo di redigere il bilancio d’esercizio e consolidato seguendo i Principi Contabili internazionali IAS/ IFRS.

In Italia le società non quotate hanno la facoltà di redigere il bilancio seguendo i Principi Contabili Internazionali IAS/IFRS ovvero seguendo le disposizioni emanate dal legislatore civilistico. In questo quadro regolamentare, i Principi Contabili Nazionali, emanati dall’Organismo Italiano di Contabilità (OIC), assolvono la duplice funzione di interpretare dal punto di vista tecnico le norme di legge e di integrare le stesse qualora risultino insufficienti a disciplinare una determinata fattispecie. Di conseguenza, la conoscenza dei principi contabili emanati dall’OIC è imprescindibile sia per i redattori sia per gli utilizzatori del bilancio, pur non esaurendo il bagaglio di strumenti che un professionista deve avere in ambito contabile. Anche se in Italia sono relativamente poche le società non quotate e non finanziarie che redigono il bilancio secondo gli IAS/IFRS, trattandosi tipicamente di società che hanno una forte esposizione verso l’estero come mercato di sbocco o di approvvigionamento o facenti parte di un gruppo internazionale, vi è un progetto a livello europeo per portare le piccole e medie imprese ad adottare i Principi Contabili internazionali. Tale processo, in corso dal 2004, ha portato alla redazione di un set di principi da parte dell’International Accounting Standard Board (IASB) che, seppur semplificati, sono fondati sullo stesso framework dei principi IAS/IFRS per le quotate. Pertanto i Principi Contabili Internazionali IAS/ IFRS assumeranno sempre più importanza nei prossimi anni in quanto il loro ambito di applicazione si andrà ad ampliare in modo significativo.

A chi si rivolge

Il Programma è indirizzato a:

  • Dottori commercialisti ed esperti contabili
  • Revisori legali dei conti
  • Consulenti aziendali
  • Professionisti nell’ambito della funzione Amministrazione, Finanza, Controllo

Sito Web