hspi

Referenti Scientifici

Maria Elena Nenni, Docente di Operations Management presso la LUISS Guido Carli; titolare del corso di Sistemi di Produzione di Beni e Servizi e di Project Management nella Produzione Industriale presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II; referente scientifico sul Project Management per LUISS Business School.

Roberto Carbone, Senior Manager IT Service Management e IT Outsourcing

Il Metodo PRINCE2

PRINCE2 (ovvero PRojects IN Controlled Environment) è uno standard internazionale, universalmente riconosciuto dalla comunità universale come best practice per l’organizzazione, la gestione e il controllo dei progetti.

È stato sviluppato alla fine degli anni ottanta dalla Central Computer and Telecommunications Agency (CCTA), ora Ufficio del Commercio Governativo Britannico (OGC) che ne cura tuttora l’aggiornamento, come standard per il Project Management dei sistemi informativi (IT) del governo del Regno Unito. Il metodo, nato nell’ambiente IT, è oggi conosciuto e diffuso al di fuori del Regno Unito ed è diventato uno degli standard di Project Management più diffusi al mondo.

È un metodo generico, ma strutturato, in grado di assicurare benefici a tutti gli utilizzatori: può essere utilizzato per progetti di qualsiasi dimensione ed è applicabile in qualsiasi organizzazione (pubblica, privata, senza scopo di lucro).  L’utilizzo di PRINCE2 contribuisce ad incrementare la probabilità di successo del progetto e la possibilità di perseguire i risultati attesi, perché propone una modalità pratica ed estremamente intuitiva per tenere sotto osservazione i tempi, i costi, l’ambito, la qualità, i rischi e i benefici del progetto lungo tutto il suo ciclo di vita.

La versione più recente di PRINCE2, interessata da continui sviluppi e contributi, è stata rilasciata nel 2009: oggi il metodo si basa su 7 principi che fanno riferimento a 7 tematiche che insistono su specifiche aree conoscitive del Project Management. PRINCE2 si basa su un approccio per processi: è infatti pari a 7 anche il numero di processi utilizzati per strutturare questo metodo. I principi fanno riferimento alle caratteristiche fondamentali di un progetto, le tematiche puntano l’attenzione sugli aspetti gestionali del progetto che meritano di essere continuamente controllati, mentre i processi rappresentano l’insieme delle attività da strutturare in ogni momento della vita di un progetto.

Il metodo si presta ad essere un approccio scalabile e adattabile, in funzione del contesto specifico e delle caratteristiche dell’organizzazione che lo adotta, della dimensione e della complessità del progetto, dei requisiti e dei relativi rischi.

APMG – AXELOS

APM Group Limited (APMG – AXELOS) è l’organizzazione concessionaria dell’OGC che cura gli schemi per le certificazioni PRINCE2 e le modalità con cui ottenerle. PRINCE2® is a registered trade mark of Axelos Limited Copyright© AXELOS Limited 2009. All rights reserved. Material is reproduced under licence from AXELOS.

Obiettivi

La studio del metodo, e il raggiungimento della relativa certificazione, consentono il raggiungimento di una serie di finalità, oltre a far apprendere il “sapere” utile nella gestione di un’iniziativa progettuale, quali:

  • comprendere principi, tematiche e processi e loro relazioni
  • utilizzare il Business Case per delineare, monitorare e verificare la giustificazione di business di un progetto lungo tutta la sua vita
  • avvalersi della tecnica di pianificazione basata sul prodotto
  • organizzare il lavoro per processi, con input e output, e per attività e loro obiettivi
  • sviluppare procedure per progettare e monitorare un progetto
  • definire ruoli e responsabilità
  • adattare l’approccio suggerito dal metodo alla tipologia del progetto, al contesto, all’organizzazione
  • dividere il progetto in fasi, per concentrarsi sulla pianificazione e sulla realizzazione dei risultati
  • stabilire le azioni di intraprendere nel caso di deviazioni del progetto dalla baseline
  • apprendere il linguaggio degli “addetti ai lavori” nella gestione di un progetto e contribuire a diffondere il tema del Project Management nell’organizzazione e presso i fornitori.

Benefici

I benefici portati dall’applicazione del metodo si sostanziano nella:

  • importanza di coinvolgere nella direzione del progetto i rappresentanti degli stakeholder principali
  • capacità di gestire il progetto in ogni momento del ciclo di vita, in modo organizzato e controllato
  • libertà di azione del Project Manager nei suoi limiti di delega
  • continuo controllo e monitoraggio dell’avanzamento dei deliverable
  • possibilità di coinvolgere il management solo in casi eccezionali (management by exception)
  • importanza della comunicazione tra i membri del gruppo, gli stakeholder, i fornitori, il cliente e il resto dell’organizzazione

Destinatari

  • Executives
  • Componenti del PMO
  • Project Managers
  • Project Team Members
  • Team Managers
  • aspiranti Project Managers

Durata e organizzazione del corso

Il corso per la preparazione alla Certificazione Foundation ha una durata di 3 giorni ed è così organizzato:

  • Primi 2 giorni: teoria e ad esercitazioni
  • Il terzo giorno: teoria, simulazione d’esame, esame PRINCE2 Foundation.

Il conso per la preparazione alla Certificazione Practitioner ha una durata di 2 giorni ed è così organizzato:

  • Prima giornata: teoria ed esercitazione d’esame
  • Seconda giornata: simulazione d’esame ed esame PRINCE2 Practitioner.

Certificazioni

La certificazione si articola su due livelli:

  • Foundation: è il primo livello di certificazione, volto ad accertare che il candidato sia in grado di prendere parte ad un progetto gestito con il metodo PRINCE2, come membro del team. La validità della certificazione è illimitata.
  • Practitioner: è il livello superiore, volto a verificare che una risorsa sappia gestire dei progetti complessi applicando le metodologia PRINCE2. La validità della certificazione è illimitata; tuttavia, al fine di mantenere attivo lo status di “Registered Practitioner”, assegnato ad ogni candidato che abbia superato l’esame di certificazione, è necessario sostenere il Re-Registration Exam in un periodo compreso tra i 3 i 5 anni successivi alla data di ottenimento della certificazione originaria. Se i candidati non sostengono il Re-registration exam entro il periodo indicato, perdono il Registered practitoner status; è comunque possibile sostenere il Re-registration exam anche al di fuori del periodo indicato, al fine di riattivarlo, e senza la necessità di ri-sostenere l’esame di certificazione PRINCE2 Practitoner.

La certificazione Foundation prevede un esame con 75 domande a risposta multipla e una prova della durata di un’ora. L’esame è superato con 35 o più risposte corrette (5 domande non contribuiscono al punteggio).

La certificazione Practitioner prevede un esame con 80 domande di varia tipologia, divise in 8 gruppi che fanno riferimento ad un caso studio. La prova ha una durata di 2,5 ore. L’esame è superato con il 55% di risposte corrette (ovvero 44 risposte esatte).

  • Le prove d’esame sono in lingua italiana.
  • Il materiale didattico (slides) è in italiano.

Struttura

Il corso avrà una durata complessiva di 5 giornate e si svolgerà secondo il seguente calendario:

PRINCE2 Foundation

  • Giovedì 30 novembre 2017
  • Venerdì 1 dicembre 2017
  • Sabato 2 dicembre 2017

L’esame si svolge nel pomeriggio della terza giornata

PRINCE2 Practitioner

  • Venerdì 15 dicembre 2017
  • Sabato 16 dicembre 2017

L’esame si svolge nel pomeriggio della seconda giornata

Partner del progetto

LUISS Business School, divisione dell’Università LUISS Guido Carli, è conosciuta come centro di alta formazione rivolta a coloro che, dopo la laurea o durante il proprio percorso professionale, intendono intraprendere un processo di approfondimento e di qualificazione delle proprie competenze e del proprio talento. Il forte legame con Confindustria e con le più importanti aziende e istituzioni italiane, abilita LUISS Business School ad avvalersi del contributo dei docenti dell’Ateneo e del know-how e dell’esperienza di personaggi di spicco del mondo delle imprese, della consulenza, della finanza, delle libere professioni, oltre alla collaborazione di rappresentanti di scuole nazionali e internazionali di formazione. LUISS Business School è Registered Education Provider (REP) del PMI.

HSPI (www.hspi.it) è una società di consulenza direzionale specializzata su progetti di ICT Governance, gestione del cambiamento organizzativo e Information Risk Management, operante in medie e grandi realtà pubbliche e private. HSPI è fortemente orientata alla diffusione di  best practices quali PMP® (“is a registered marks of the Project Management Institute, Inc.”), PRINCE2®, ITIL®, COBIT® e TOGAF® , mediante la formazione effettuata dai propri docenti e mediante l’applicazione nel contesto dei propri clienti. I processi di progettazione ed erogazione della formazione di HSPI SpA sono inseriti all’interno del Sistema di Gestione della Qualità certificato dal TÜV (ISO 9001:2008). HSPI è un ATO (Accredited Training Organization), accreditato dall’ente certificatore internazionale APMG-International.

Attestato

Al termine del processo formativo ai partecipanti che avranno svolto l’80% delle attività didattiche verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Programma

Prince2 Foundation Z1234.1 | 30 novembre 1, 2 dicembre 2017

  • Introduzione al metodo PRINCE2
  • I principi
  • Le tematiche
  • Il Business Case
  • L’organizzazione
  • La qualità
  • I piani
  • I rischi
  • La gestione dei cambiamenti
  • L’avanzamento delle attività
  • Introduzione ai processi
  • L’avvio di un progetto
  • La direzione di un progetto
  • L’inizio di un progetto
  • Il controllo di una fase
  • La gestione della delivery del prodotto
  • La gestione dei limiti di una fase
  • La chiusura di un progetto
  • L’adattamento di PRINCE2 all’ambiente di progetto

La frequenza al corso Prince2 Foundation rilascia 21 PDU utili al mantenimento delle certificazioni PMI.

Prince2 Practitioner Z1234.2 | 15, 16 dicembre 2017

  • Ripasso veloce programma esame Foundation
  • Integrazione teoria per l’esame Practitioner
  • Esercitazione d’esame (primo giorno)
  • Simulazione d’esame
  • Esame Practitioner

La frequenza al corso Prince2 Practitioner rilascia: 14 PDU utili al mantenimento delle certificazioni PMI; 10 CFRP (Crediti Formativi Responsabili di Progetto) rilasciati da ASSIREP.

Docenti

I docenti HSPI hanno un’esperienza pluriennale nella conduzione di progetti complessi presso organizzazioni IT di medie e grandi dimensioni, hanno svolto per diversi anni la funzione di Project Management presso società multinazionali, si occupano di consulenza sull’IT Governance e sono accreditatati da enti di formazione internazionale per la docenza, oltre ad aver conseguito diverse certificazioni sulle best practices ITIL e PM.

Alberto Rizzotto, Manager per HSPI SpA, laureato in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Palermo. Specialista in ambito Program e Project Management, in possesso delle certificazioni PRINCE2 Foundation e Practitioner, PMP® (Project Management Professional) è docente accreditato APMG International per i corsi PRINCE2 Foundation e Practitioner; ha maturato una significativa esperienza, oltre che in attività di consulenza nella gestione e nel controllo di progetti dell’area IT, nella gestione delle dinamiche relazionali e comportamentali all’interno di gruppi di lavoro, in particolare in contesti di formazione d’aula.

I docenti indicati, selezionati tra i professionisti che hanno tenuto precedenti edizioni del corso in oggetto o di altri corsi nella medesima area tematica; LUISS Business School si riserva la possibilità di sostituire i docenti, fino a 7 giorni prima dell’inizio del corso, in funzione della loro disponibilità, dandone preventiva comunicazione agli iscritti.

Sede e Orario

LUISS Business School, Villa Blanc via Nomentana, 216 – 00162 Roma
Orario: giovedì, venerdì e sabato h. 9:00 – 18:30

Quota D’iscrizione

Prince2 Foundation & Prince2 Practitioner: € 2.500 + IVA

Solo corso Prince2 Foundation: € 1500 + IVA
Solo corso Prince2 Practitioner:
€ 1200 + IVA

Per poter sostenere l’esame Prince2 Practitioner è necessario possedere la Certificazione PRINCE2 Foundation.

l costi per l’accesso alle certificazioni Prince2 Foundation e Prince2 Practitioner, sono inclusi nelle quote indicate per la frequenza ai percorsi.

I Partecipanti (Persone Fisiche) che hanno già frequentato un Corso LUISS Business School – Divisione di LUISS Guido Carli e i laureati LUISS Guido Carli potranno usufruire di una riduzione delle rispettive quote d’iscrizione pari al 10%, non cumulabile con altre riduzioni.
Le aziende e gli enti che iscriveranno 2 o più partecipanti al Corso potranno usufruire di una riduzione delle rispettive quote d’iscrizione pari al 10%, non cumulabile con altre riduzioni previste.

Gli sconti non sono cumulabili

Modalità d’ iscrizione

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento da parte di LUISS Business School – Divisione di LUISS Guido Carli della scheda di iscrizione (scaricabile da sito) debitamente compilata e sottoscritta al seguente indirizzo di posta elettronica segreteriaexecutiveedu@luiss.it per le modalità di pagamento seguirà e.mail da parte della segreteria. Allo scopo di garantire la qualità delle attività di formazione nonché dei servizi extra formazione resi ai Partecipanti, le iscrizioni al Corso sono a numero programmato. La data di arrivo della richiesta di iscrizione completa in ogni sua parte e debitamente sottoscritta, determinerà la priorità di iscrizione.

Modalità di recesso

È possibile recedere dal contratto senza corrispondere alcuna penale entro e non oltre i 15 giorni di calendario anteriori la data di inizio del Corso/Percorso, comunicando la decisione del recesso via fax o e-mail seguita da lettera raccomandata con avviso di ricevimento ed indirizzata a: LUISS Business School -divisione LUISS Guido Carli -Viale Pola, 12 -00198 Roma.
È inoltre consentita la facoltà di recedere dal contratto corrispondendo una penale pari al 50% della quota, comunicando la decisione del recesso con le medesime modalità sopra descritte entro e non oltre i 5 giorni di calendario anteriori la data di inizio del Corso/Percorso.
In tali casi LUISS Business School provvederà a restituire l’importo della Quota versata per cui sia eventualmente dovuto il rimborso ai sensi di quanto previsto dal presente art. 7.1 entro i 60 giorni successivi alla data in cui LUISS Business School avrà avuto conoscenza dell’esercizio del recesso.
In aggiunta al diritto di recesso di cui al precedente capoverso, in caso di sottoscrizione del presente contratto da parte di persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale, è consentita, ai sensi del d. lgs. n. 206/2005, la facoltà di recesso dal presente contratto senza dover corrispondere alcuna penale e senza dover fornire alcuna motivazione entro il quattordicesimo giorno successivo alla sua conclusione.
Per esercitare tale diritto l’interessato è tenuto a far pervenire, entro i termini qui convenuti, alla LUISS Business School – divisione LUISS Guido Carli – Viale Pola, 12 -00198 Roma – a mezzo e.mail seguita da lettera raccomandata A/R, una espressa dichiarazione contenente la volontà di recedere dal contratto. A tal fine il recedente potrà utilizzare il modulo tipo, non obbligatorio, allegato alla presente brochure.
In caso di recesso validamente esercitato LUISS Business School provvederà a rimborsare al candidato la somma da questi versata entro il quattordicesimo giorno successivo alla data in cui LUISS Business School avrà avuto conoscenza dell’esercizio del recesso. Detti rimborsi saranno effettuati utilizzando lo stesso mezzo usato dall’interessato per il pagamento. In ogni caso, l’interessato non dovrà sostenere alcun costo quale conseguenza del rimborso.