LogoREP2

Percorso di preparazione al conseguimento della qualifica professionale di Project Manager.
Dalla UNI ISO 21500:2013 alla Certificazione Professionale rilasciata da Organismo di Certificazione accreditato da ACCREDIA.


IL CORSO

La figura del responsabile unico del procedimento (RUP) nell’ambito della PA e il patrimonio di competenze richieste per ricoprire il ruolo, hanno subito una decisa evoluzione a seguito della delibera dell’ANAC, che ha fissato specifici requisiti di professionalità rispetto a quanto disposto dal Codice degli Appalti, in relazione alla complessità dei lavori gestiti.

In particolare, il possesso della qualificazione professionale di Project Manager, rappresenta la principale novità introdotta dall’ANAC.

“Il RUP è in possesso di titolo di studio e di esperienza e formazione professionale commisurati alla tipologia e all’entità dei servizi e delle forniture da affidare. Per appalti di particolare complessità il RUP deve possedere un titolo di studio nelle materie attinenti all’oggetto dell’affidamento e, a decorrere dalla data di entrata in vigore del nuovo sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti di cui all’art. 38 del Codice, anche la qualifica di project manager”.

ANAC – Linee Guida n. 3 di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, recanti “Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalti e concessioni”.

Il programma, nella sua interezza, si presenta come un percorso formativo particolarmente indicato per il personale della Pubblica Amministrazione che intenda acquisire le conoscenze/abilità/competenze necessarie ad orientare il proprio approccio lavorativo alla gestione per progetti, mirando a conseguire una “Certificazione di terza parte” in conformità alla Norma UNI 11648:2016 (Requisiti di conoscenza, abilità e competenza del Project Manager).

Il progetto didattico si propone, oltre che di iniziare i partecipanti alla cultura del project management, di preparare a sostenere l’esame di certificazione ISIPM-Base e l’esame di qualificazione ISIPM-AV.

Inoltre, l’intero percorso formativo si allinea perfettamente alle direttive EQF, Quadro europeo delle qualifiche e dei titoli per l’apprendimento permanente – EQF è uno schema di riferimento per “tradurre” quadri di qualifiche e livelli di apprendimento dei diversi paesi agendo come dispositivo per renderli più leggibili.


DESTINATARI

Questo percorso è pensato in particolare, per abilitare i RUP e quanti operino nella Pubblica Amministrazione, con particolare riferimento al settore degli appalti, al conseguimento della certificazione professionale di project manager, rilasciata da organismi di certificazione accreditati da ACCREDIA, approfondendo i concetti/principi di alto livello proposti dalle linee guida nazionali UNI ISO 21500:2013.

Si rivolge inoltre a tutti coloro che operano, o dovranno operare, all’interno di contesti organizzati pubblici o privati, con compiti di gestione e coordinamento di iniziative progettuali che, oltre ad essere introdotti ai principi metodologici del PM, desiderino ottenere immediatamente un accreditamento riconosciuto a livello nazionale quali la certificazione ISIPM-Base e la qualificazione ISIPM-AV.

Le figure professionali destinatarie del percorso formativo sono, quindi:

  • RUP – Responsabili unici di Procedimento
  • Liberi Professionisti
  • Responsabili funzionali o di Business Unit
  • Project Leader
  • Project Team member

PROGRAMMA E STRUTTURA

Il percorso si articola in 8 giornate di aula e prevede due sessioni temporalmente distinte:

ISIPM BASE

Z1235.1| 6 – 7 – 8 luglio 2017

Il corso, della durata di 3 giorni, fornisce le conoscenze generali e di base in materia di Project Management per la certificazione ISIPM-Base

La sessione base del percorso ha l’obiettivo di introdurre i partecipanti alla cultura del Project Management ed ai suoi fondamenti metodologici, in coerenza con le linee guida nazionali UNI ISO 21500:2013 (basate a loro volta su linee guida internazionali ISO 21500:2012), orientando l’approccio lavorativo alla gestione per progetti e fornendo i contenuti necessari per accedere alla Certificazione ISIPM-Base®;


ISIPM-AV

Z1235.2 | 12 – 13 – 14 – 26 – 27 settembre 2017

Il corso della durata di 5 giorni, riguarda la verifica e l’approfondimento di conoscenze ed abilità del candidato sui seguenti argomenti, con specifico riferimento alle definizioni e descrizioni contenute nella Norma UNI ISO 21500:2013 per la qualificazione ISIPM-AV®

La sessione avanzata costituisce un percorso più ampio di professionalizzazione che ha come obiettivo finale la certificazione secondo norme UNI da parte di organismi di certificazione accreditati da ACCREDIA, approfondendo i concetti/principi di alto livello proposti dalle linee guida nazionali UNI ISO 21500:2013. In particolare, in questa sessione si forniscono gli strumenti metodologici ed operativi necessari per pianificare, monitorare e controllare un progetto sotto il profilo tecnico ed economico attraverso una preparazione specifica su metodi, approcci e best practices, consentendo l’accesso alla Qualificazione ISIPM-AV® e garantendo piena copertura dei requisiti richiesti per accedere alla Certificazione di terza parte in conformità alla Norma UNI 11648:2016 (Requisiti di conoscenza, abilità e competenza del Project Manager).


FACULTY

La faculty è composta da accademici dell’Università LUISS Guido Carli e di altri prestigiosi atenei, oltre che da professionisti e manager con consolidata esperienza aziendale e didattica.

Biagio Tramontana, Project Management Professional (PMP)®, IPMA-D, ISIPM-Base, ISIPM-AV, PM certificato da AICQ-SICEV; Ingegnere, membro del Consiglio Esecutivo e Docente Master Accreditato dell’Istituto Italiano di Project Management. È certificato PMP®, IPMA-D, ISIPM-Base, Prince2 Foundation ed è un project manager professionista certificato da AICQ-SICEV. Si occupa dal 1998 di ICT e dal 2000 di Project Management, sia come Senior Consultant sia come Senior Trainer.
Ha operato in Aziende quali GRUPPO CM, ALTRAN, AIA, POSTE ITALIANE, GRUPPO ABRAMO ricoprendo vari incarichi di gestione progetti e attività operative (Project, Program, Portfolio Management).
È Volontario del Project Management Institute (PMI)® dal 2007. Nel 2010 ha supportato LUISS Business School, in qualità di PMP® Reviewer, nel processo di Accreditamento PMI Registered Education Provider (REP)®. Attualmente ricopre l’incarico di Subject Matter Advisor on Project Management topics presso LUISS Business School. 

Vito Introna, ISIPM-Base, ISIPM-AV, PM certificato da AICQ-SICEV; Ingegnere, è ricercatore del Gruppo di Impianti Industriali Meccanici presso l’Università di Roma Tor Vergata dove è docente dei corsi di Impianti Industriali 1 e di Gestione dell’Innovazione e dei Progetti e tiene cicli di lezioni nel corso di Gestione della Qualità.
È membro del Consiglio Direttivo dell’ISIPM e Responsabile dei Rapporti con l’Università e della Commissione Accreditamento Docenti. Si è occupato di formazione aziendale su fondamenti del Project Management e metodologie di applicazione in ambiti specifici per conto di varie enti e società di formazione tra cui AICQ, CONSEL, FORMEZ, SSAI e STOA. Ha esperienza diretta come responsabile di progetto o di sottoprogetti nell’ambito di progetti di formazione, di ricerca, di sviluppo software, di miglioramento (in aziende manifatturiere e di servizi), di sviluppo di Sistemi Qualità certificati ISO 9001:2000. Sviluppa ricerche nell’ambito del project management con particolare riferimento ai temi di analisi del rischio per i grandi progetti di ingegneria e all’applicazione della metodologia system dinamics per la simulazione e lo studio dei progetti.

Maurizio Monassi PMP®, ISIPM-Base, ISIPM-Av, PM certificato da AICQ-SICEV; Ha lavorato prevalentemente in Aziende nazionali ed internazionali del settore dell’Ingegneria del SW (Datamat) e dell’ICT (Olivetti). Specializzatosi in Qualità, Project e Process Management, Organizzazione Aziendale ha successivamente lavorato nel ruolo in piccole Aziende Private, poi come Quality Manager in Fincantieri, Senior Consultant in Elea Spa ed altri incarichi in realtà del mondo dell’ICT e della consulenza. È abilitato alla Valutazione di Sistemi Qualità (CSQ CESI 1995) secondo la famiglia di norme ISO 9001, è certificato PMP® dal 11 dicembre 2006, è Valutatore Sistema di Gestione per la Sicurezza delle Informazioni – ICT Security Auditors in conformità alla norma ISO / IEC 27001:2005 dal 2007, è certificato ISIPM. È componente del gruppo di lavoro UNI GL13 “Project Management” per l’introduzione della Guida ISO 21500 in Italia e per la qualifica del Project Manager.

I docenti indicati, selezionati tra i professionisti che hanno tenuto precedenti edizioni del corso in oggetto o di altri corsi nella medesima area tematica, sono in numero superiore alle effettive necessità del modulo; LUISS Business School si riserva la possibilità di sostituire i docenti, fino a 7 giorni prima dell’inizio del corso, in funzione della loro disponibilità, dandone preventiva comunicazione agli iscritti.


ISCRIZIONE

Intero corso EUR 3.200 + IVA 22%

Singolo Corso per la certificazione ISIPM-Base® EUR 1.700 + IVA 22%

Singolo Corso per la certificazione ISIPM-AV® EUR 2.000 + IVA 22%

L’iscrizione al corso si perfeziona inviando la SCHEDA DI ISCRIZIONE debitamente compilata e sottoscritta all’indirizzo email segreteriaexecutiveedu@luiss.it Le modalità di recesso sono visionabili nel modulo d’iscrizione.


AGEVOLAZIONI FINANZIARIE

I Partecipanti (Persone Fisiche) che hanno già frequentato un Corso LUISS Business School – Divisione di LUISS Guido Carli e i laureati LUISS Guido Carli potranno usufruire di una riduzione delle rispettive quote d’iscrizione pari al 10%.
Sono previsti sconti per i soci ISIPM, pari al 10% in caso di iscrizione all’intero percorso.
Le riduzioni non sono cumulabili.


PARTNER

Logo_ISIPM

 

L’Istituto Italiano di Project Management (ISIPM)® è un’associazione culturale, senza scopi di lucro, per la diffusione in Italia della disciplina del Project Management, che vuole essere un centro di riferimento e di eccellenza per tutti coloro che si occupano di gestione progetti, promuovendo varie iniziative con particolare riferimento ai progetti ICT, al mondo Universitario, alla Pubblica Amministrazione ed ai nuovi approcci “Agili” di PM. ISIPM è PMI Registered Education Provider (REP)® che è riconosciuto a livello internazionale come l’ente più autorevole nel campo del PM, essendo responsabile di diversi programmi di certificazione riconosciuti ed affermati.


CERTIFICAZIONI

Nell’ambito del percorso ogni partecipante potrà accedere ai seguenti esami, la cui quota di iscrizione è compresa nel prezzo:

  • Certificazione ISIPM – Base
    una certificazione basica, ideata dall’Istituto Italiano di Project Management, aperta a tutti per cominciare il percorso di accreditamento professionale come project manager e orientata alla certificazione delle conoscenze di base.
  • Certificazione ISIPM – AV
    una certificazione “avanzata”, ideata dall’Istituto Italiano di Project Management, che mira a offrire un livello avanzato di qualificazione che si rivolge in particolare a:
  • chi desidera completare la propria preparazione sulle conoscenze di Gestione Progetti (project management) con lo studio approfondito dei processi secondo le linee guida fornite dalla Norma UNI ISO 21500:2013 e sulle abilità nell’applicazione delle tecniche di project management;
  • chi vuole acquisire una certificazione da Project Manager rilasciata da Organismi di Certificazione accreditati (CEPAS e AICQ-SICEV hanno riconosciuto la qualificazione ISIPM-AV come equivalente all’esame scritto con accesso diretto all’esame orale, volto alla verifica delle competenze).

Il possesso della Certificazione ISIPM AV abilita all’accesso al solo esame orale per il riconoscimento della qualifica professionale di Project Manager (Certificazione di terza parte).

La Certificazione di terza parte è, infatti, valida anche come qualifica professionale[1]  ed è, pertanto, particolarmente indicata per chi ricopre o intende ricoprire il ruolo/incarico di RUP – Responsabile Unico di Procedimento; per tale ruolo la recente Linea Guida ANAC sul RUP (Linee Guida n. 3, di attuazione del D.Lgs. 18 Aprile 2016, n. 50, recanti “Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalti e concessioni”, determina/delibera n.1096/16), emanata in integrazione al nuovo Codice degli Appalti Pubblici (D.Lgs. 50/2016), prevede da parte del RUP il possesso delle conoscenze di project management e, per alcune tipologie di appalti, anche la qualifica specifica di project manager[2].

Inoltre, i project manager certificati secondo Norma sono iscritti nello specifico Registro ACCREDIA, riconosciuto in equipollenza in tutti i paesi dell’Unione Europea.

Il quadro sinottico seguente sintetizza l’iter del percorso formativo proposto:

PMRUP

 

[1] Secondo il D.Lgs. 13/2013 (in particolare l’Art.4), per le professioni i cui requisiti sono dettati da specifiche Norme UNI, le Certificazioni (che siano in conformità a tali Norme) rilasciate da Organismi accreditati da Accredia hanno valore di qualifica professionale.

[2] Linee Guida ANAC n.3 – Requisiti di professionalità del RUP per appalti e concessioni e forniture di servizi: “per appalti di particolare complessità, il RUP deve possedere un titolo di studio nelle materie attinenti all’oggetto dell’affidamento e, a decorrere dalla entrata in vigore del nuovo sistema di qualificazione delle stazioni uniche appaltanti (SUA) di cui all’art. 38 del Codice, anche la qualifica di project manager”.

 

(PMP and the PMI Registered Education Provider logo are registered marks of the Project Management Institute, Inc.)