I Progetti del Centro

Public Administration, Healthcare and No-Profit

Centri di Competenza

I Progetti del Centro

FORMAZIONE

HEALTHCARE

Titolo: Healthcare Systems: challenges and strategies, what future?. L’evoluzione dei modelli sanitari internazionali a confronto per costruire il Servizio Sanitario Nazionale del futuro

Descrizione
La ricerca, svolta in collaborazione con AIOP Giovani, ha effettuato un benchmark tra i sistemi sanitari di 7 Paesi per delineare l’evoluzione dello scenario organizzativo in sanità nel prossimo futuro. Lo studio ricostruisce il quadro attuale della sanità nei 7 Paesi ed evidenzia i trend evolutivi emersi o emergenti nei vari sistemi per rispondere alle sfide imposte dai tempi e adattarsi alle mutate necessità e alle evoluzioni del proprio scenario.

Obiettivi del lavoro sono: effettuare un’analisi comparata dei sistemi sanitari presenti a livello internazionale secondo alcuni primari criteri di valutazione quali caratteristiche dei sistemi a livello istituzionale e organizzativo e risultati di performance; comprendere le linee evolutive strategiche e di sviluppo, attraverso l’esame delle politiche sanitarie a livello paese e delle più recenti riforme.

L’analisi comparata ha indagato i seguenti ambiti: spesa sanitaria, efficacia, efficienza, vita in salute.

Alle attività di raccolta dei dati quantitativi e di ricerca delle riforme di sistema adottate è stata accostata per ogni Paese anche un’attività di review e commento affidata ad opinion leaders esperti del proprio sistema sanitario.

Deliverable
L’evoluzione dei modelli sanitari internazionali a confronto. Per costruire il Servizio Sanitario Nazionale del futuro 2016. LUISS Business School & AIOP Giovani.


Titolo: Management delle aziende sanitarie per Dirigenti sanitari con incarico di direzione sanitaria aziendale o direzione di struttura complessa, in conformità con il D.lgs.vo 502 del 1992 e s.m.i. e dalla  DRG n.2162 del 24.11.2003

Descrizione
Corso di formazione manageriale per dirigenti sanitari, medici, veterinari, odontoiatri, farmacisti, biologi, chimici, fisici, psicologi con incarico di struttura sanitaria aziendale o responsabilità di struttura complessa della Regione Basilicata organizzato in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Regionale “San Carlo” di Potenza.


Titolo: Management delle aziende sanitarie per Direttori Generali e Direttori Amministrativi, in conformità con il D.lgs.vo 502/92 e successive modificazioni e della DRG N.1440 del 10 novembre 2015.

Descrizione
Corso di formazione manageriale per Direttori Generali e Direttori Amministrativi delle aziende sanitarie e  aziende ospedaliere della Regione Basilicata organizzato in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Regionale “San Carlo” di Potenza e articolato nelle seguenti principali tematiche: sanità pubblica, organizzazione e gestione dei servizi sanitari, risorse umane e organizzazione del lavoro.


Titolo: Corso di Formazione Manageriale in Sanità per Direttori Generali, Amministrativi e Sanitari delle aziende sanitarie e ospedaliere, in conformità con d. lgs.vo 502/92 e successive modificazioni

Descrizione
Il corso, organizzato in collaborazione con la Regione Molise e l’Università degli Studi del Molise, mira a fornire in una logica integrata, i sistemi, gli strumenti e le metodologie gestionali applicabili con successo nelle organizzazioni sanitarie. Consente ai partecipanti di acquisire le competenze necessarie per la soluzione di problematiche manageriali, di sanità pubblica, di organizzazione e gestione dei servizi sanitari, di gestione economico-finanziaria  e delle risorse umane e di valutare gli esiti in termini economici e di qualità dei servizi delle scelte gestionali intraprese.


Titolo: Executive Wellness Management

Descrizione
Il corso, organizzato in collaborazione con Federterme e la Scuola di Specializzazione in Medicina Termale – Sapienza Università di Roma, è finalizzato a fornire le competenze e gli strumenti per gestire, con una prospettiva economico-manageriale, i servizi dell’area wellness nelle diverse fasi del loro ciclo di vita (dallo start-up allo sviluppo alla fase di maturità). Il corso si rivolge a tutti coloro che svolgono o intendano svolgere attività nella filiera del wellness, in ruoli manageriali: imprenditori, manager, consulenti, medici e operatori termali e altre figure professionali intermedie presso centri benessere, aziende termali, centri olistici, fitness, di riabilitazione motoria e medical SPA, nonchè strutture della stessa tipologia inserite in hotel, resort, aziende e organizzazioni sanitarie.


Titolo: Intensive programme in Management delle strutture sanitarie private

Descrizione
Il progetto è diretto a formare professionisti e imprenditori dell’Healthcare individuati da AIOP Veneto che intendono acquisire conoscenze e competenze manageriali utili ad accrescere il livello di efficienza e qualità nelle organizzazioni sanitarie private in cui operano. Il percorso formativo fornisce un toolkit di competenze e strumenti per migliorare la performance organizzativa in un’ottica di misurazione dei risultati.


Titolo: Corso Risk Management

Descrizione
Il corso è finalizzato a formare in maniera completa gli operatori della gestione del rischio delle aziende sanitarie e ospedaliere, in linea anche con le indicazioni del modello italiano per la gestione del rischio in sanità, sperimentato da Federsanità ANCI e Agenas, presentato al Ministero della Salute. Il corso è finalizzato a:

  • trasferire le principali conoscenze relative al funzionamento del sistema sanitario nazionale e regionale secondo una prospettiva comparata, utile a comprendere le specificità del nostro sistema e i cambiamenti in atto, analizzando modelli e dinamiche di funzionamento organizzativo delle strutture;
  • trasferire conoscenze relativamente alle responsabilità civili e penali degli operatori, siano essi medici,  infermieri tecnici o amministrativi;
  • fornire la metodologia più corretta per la gestione dei sinistri sia a carico dell’azienda sanitaria/ospedaliera, che della compagnia di assicurazione;
  • trasferire conoscenze e metodologie innovative per la gestione assicurativa del rischio in sanità anche attraverso le esperienze di diverse realtà italiane ed europee;
  • analizzare e implementare attività legate alla conoscenza e gestione dello human factor all’interno del processo  di gestione rischio;
  • trasferire conoscenze e strumenti relativamente al funzionamento del modello italiano della gestione del rischio in sanità sperimentato da Federsanità e Agenas, illustrandone le metodologie che lo rendono applicabile, i risultati ottenuti e le metodologie per 

PHARMA & MEDICAL DEVICE

Titolo: Executive Program in acquisizione strategica delle tecnologie per la medicina di laboratorio

Descrizione
Programma formativo finalizzato a erogare formazione di alto livello in tema di gestione del processo d’acquisto delle apparecchiature utilizzate nelle unità di medicina di laboratorio.

Obiettivo del corso è trasferire competenze per supportare le decisioni e il processo di acquisto di apparecchiature e strumentazione di laboratorio in una logica strategica, con l’adozione di tecniche e metodologie didattiche che superano la didattica tradizionale e mirano all’applicazione concreta degli strumenti acquisiti durante le lezioni.  Progetto realizzato con il contributo non condizionato di Abbott Diagnostics.


Titolo: Corso di perfezionamento in Gestione della Farmacia Ospedaliera

Descrizione
Il progetto formativo, realizzato con il contributo non condizionato di Celgene, si rivolge a farmacisti ospedalieri, preparatori UFA (unità farmaci antitumorali), direttori di farmacia ospedaliera, e figure che operano nell’unità Provveditorato- economato delle strutture sanitarie.

Il programma punta a perfezionare la preparazione professionale dei farmacisti ospedalieri, affinché possano entrare a far parte di team multidisciplinari (medico, infermiere, farmacista) nei reparti ospedalieri, fornendo conoscenze tecnico-specialistiche di carattere manageriale in materia di farmacoeconomia, farmacoutilizzazione, farmacoepidemiologia, gestione dei sistemi di qualità, Evidence- Based Medicine, Health Tecnology Assessment (HTA), utilizzo delle tecnologie sanitarie, e sostenendo lo sviluppo delle competenze per la gestione dei farmaci e dei dispositivi medici, l’informazione e documentazione sul farmaco, la vigilanza sui prodotti sanitari, la vigilanza sull’esercizio farmaceutico.


Titolo: Corso di formazione Leadership Imperatives (corso online)

Descrizione
Il progetto è finalizzato a supportare Johnson & Johnson Medical nel processo di consolidamento del proprio “credo aziendale”, in un’ottica di valorizzazione del capitale umano.

Il corso è erogato in modalità online, con il coinvolgimento di circa 600 dipendenti.


Titolo: Percorso Formativo per External e Public Affairs

Descrizione
Iniziativa formativa dedicata a circa 30 risorse interne all’area External & Public Affairs di Sanofi, operanti sia a livello centrale che sul territorio.

Il percorso della durata di 2,5 giornate di formazione per 20 ore complessive ha affrontato le seguenti macro tematiche:

  • Sistemi Sanitari Comparati
  • Health Economics
  • Advocacy
  • Percorso del Farmaco
  • Elementi di diritto Costituzionale
  • Sistemi di finanziamento della Sanità

PUBLIC ADMINISTRATION

Titolo: Corso “Il Responsabile della Conservazione e Dematerializzazione Documentale” (corso online)

Descrizione
Il corso è rivolto ad amministrazioni pubbliche, aziende e professionisti interessati ad acquisire le necessarie competenze giuridiche, tecniche ed organizzative nell’ambito della gestione documentale. Il corso fornisce competenze utili per adottare, nella propria organizzazione, efficaci sistemi di gestione documentale e rispettare le nuove disposizioni legislative in materia di fatturazione elettronica, archiviazione elettronica e conservazione dei documenti informatici.


Titolo: Corso di formazione “Il ruolo del direttore Provinciale nella nuova organizzazione territoriale dell’Agenzia delle Entrate”.

Descrizione
L’iniziativa si colloca nell’ambito di programmi di formazione volti a favorire l’adeguamento delle competenze manageriali dei Direttori provinciali dell’Agenzia delle Entrate al fine di sostenere il miglioramento delle capacità delle strutture Provinciali e di conseguire gli obiettivi pianificati.

Le attività di formazione mirano a diffondere una cultura organizzativa e manageriale, rafforzare la funzione di governo delle attività, sviluppare logiche di pianificazione e programmazione, trasferire elementi per effettuare studi di fattibilità e valutazioni ex post sulla bontà delle azioni poste in essere.


Titolo: Formazione del Personale dipendente del Consiglio Regionale dell’Abruzzo

Descrizione
Il progetto è rivolto al personale dipendente del Consiglio Regionale dell’Abruzzo e coinvolge circa 175 dipendenti sulle seguenti aree tematiche:

  • Area Organizzativa: ambito manageriale, informatico e specialistico;
  • Area Aggiornamento Professionale: ambito linguistico, giuridico, amministrativo e sicurezza sul lavoro.

Titolo: Formazione nell’ambito del progetto Valore PA 2016 e 2017

Descrizione
Nell’ambito del progetto Valore PA 2016, l’INPS accredita i corsi di formazione 2016 LUISS Business School rivolti ai dipendenti della pubblica amministrazione nelle Regioni: Lazio, Abruzzo, Emilia Romagna e Veneto. L’iniziativa Valore PA è finanziata dall’INPS attraverso l’integrale ed esclusiva copertura del costo dei corsi e prevede che l’individuazione dei partecipanti ai corsi accreditati sia rimessa alla pubblica amministrazione di appartenenza degli stessi.

I corsi accreditati organizzati dalla LUISS Business School nelle diverse regioni sono: Appalti e contratti pubblici; Gestione del documento informatico: produzione e conservazione dei documenti digitali o Digitalizzati; L’indagine ambientale e il rischio biologico nell’ambiente di lavoro; Gestione della sicurezza e tutela della salute; Previdenza obbligatoria e complementare; Lavoro di gruppo; Bilancio e contabilità; La spending review e la valutazione delle spese pubbliche; Comunicazione efficace: public speaking, linguaggio non verbale, comunicazione sul web.


Titolo: Formazione manageriale per i dirigenti della sede centrale di Banca d’Italia

Descrizione
Progetto di formazione manageriale pluriennale, rivolto ai 500 dirigenti della sede centrale della Banca d’Italia, volto a favorire nei partecipanti lo sviluppo delle “competenze gestionali” e l’adozione di comportamenti organizzativi maggiormente orientati verso la managerialità, attraverso:

  • l’adozione di una visione chiara e condivisa del cambiamento in atto
  • il rafforzamento della consapevolezza del ruolo svolto nel processo di cambiamento
  • l’acquisizione di adeguati strumenti e metodologie manageriali

Il progetto prevedeva 3 distinti percorsi rivolti alle diverse tipologie di dirigenti centrali:

  • Lettura del contesto strategico ed organizzativo di riferimento, gestione del cambiamento, stakeholder management e sviluppo della leadership per i Capi ed i Sostituti dei Servizi, attraverso aula e coaching individuale
  • Lettura del contesto strategico ed organizzativo di riferimento, gestione del cambiamento, Team building, integrazione e programmazione e sviluppo delle competenze manageriali per gli Ispettori ed i Dirigenti in staff, attraverso aula e group coaching
  • Cambiamento e ruolo del capo, gestione e motivazione dei collaboratori per i Titolari, i Sostituti ed i Dirigenti nelle Strutture di base, attraverso aula e project work di gruppo basati sui circoli di qualità.

RICERCA E CONSULENZA

HEALTHCARE

Titolo: Attività di Advisory Contabile per le Regioni sottoposte a Piano di Rientro  

Descrizione
Il progetto, svolto in collaborazione con alcune società di consulenza, ha coinvolto LUISS in un’attività formativa di supporto al Change Management per le Regioni in Piano di Rientro. L’attività ha coinvolto le Regioni Calabria, Campania, Lazio, Molise, Piemonte, Sicilia ed è stata articolata in più linee di attività, dalla formazione d’aula a quella on line, passando per lo sviluppo di Laboratori di innovazione.

L’attività di supporto al change management si è articolata attraverso un percorso di affiancamento alle Regioni nella gestione del cambiamento organizzativo necessario per raggiungere gli obiettivi progettuali e migliorare la gestione e il governo del Servizio Sanitario Regionale. Gli interventi proposti per il raggiungimento di tali obiettivi hanno agito sull’organizzazione, sul trasferimento del know how e sul potenziamento delle competenze del personale coinvolto ai diversi livelli e sulla comunicazione e diffusione di contenuti innovativi, informazioni e best practice tra tutte le Regioni in Piano di Rientro. 


Titolo: LUISS Lean Lab

Descrizione
Iniziativa realizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Siena per promuovere lo studio e la diffusione del Lean management nelle Aziende Sanitarie, nelle Amministrazioni Pubbliche e nelle Aziende No Profit.

Il LUISS Lean Lab si propone i seguenti obiettivi:

  • promuovere la diffusione della cultura Lean nell’ambito Sanitario, Pubblico e No Profit;
  • promuovere le competenze e lo sviluppo delle relative figure professionali nei diversi contesti applicativi;
  • realizzare un modello di collaborazione tra imprese, centri di ricerca, formazione e consulenza, nell’ottica di valorizzazione delle esperienze e di sviluppo delle competenze necessarie per promuovere e migliorare l’efficienza e l’efficacia delle organizzazioni coinvolte;
  • rappresentare un punto di riferimento di eccellenza a livello internazionale e nazionale sulle tematiche del Lean management.

Nell’ambito delle proprie finalità, il LUISS Lean Lab svolge attività di ricerca, consulenza scientifica di carattere applicativo e formazione per Enti pubblici e Istituzioni private, nazionali e internazionali.


Titolo: Valorizzazione economica delle prestazioni di alta specialità neuroriabilitativa e riabilitazione motoria: una comparazione internazionale

Descrizione
Obiettivo del progetto di ricerca, svolto per la Fondazione IRCCS Santa Lucia, è verificare la congruità del recente aggiornamento delle tariffe per la remunerazione dei servizi di riabilitazione contenuto nel D.M. 18 ottobre 2012 pubblicato in GU 28/01/2013 relativamente ai ricoveri per malattie e disturbi del sistema nervoso (MDC 1) e per malattie e disturbi del sistema muscolo scheletrico e del tessuto connettivo (MDC 8) attraverso la realizzazione di un’analisi di benchmark da realizzare con alcuni Paesi europei.


Titolo: Attività di work sampling per un’unità operativa di alta specialità neuroriabilitativa e riabilitazione motoria

Descrizione
La finalità del progetto, svolto per svolto per la Fondazione IRCCS Santa Lucia è stata quella di fornire una rappresentazione analitica delle attività di reparto per poter massimizzare l’assistenza offerta giornalmente al paziente e quindi l’efficacia delle cure attraverso il recupero di efficienza del sistema organizzativo e la produttività delle risorse impiegate, secondo un approccio patient oriented.

E’ stata effettuata una rilevazione della distribuzione dei flussi di attività assistenziale, finalizzata allo sviluppo di strumenti di valutazione sull’appropriatezza del percorso riabilitativo e di metodologie di rilevazione delle inefficienze organizzative di processo.


Titolo: Standard per i Modelli Dipartimentali nelle Aziende Sanitarie Ospedaliere

Descrizione
Il progetto di ricerca, svolto nell’ambito del Programma SiVeAS del Ministero della Salute, si propone di valutare l’organizzazione e le performance dei Dipartimenti Materno-Infantili in Italia.

Nello specifico il progetto ha effettuato un aggiornamento dello stato di attuazione dei dipartimenti, un’analisi dei modelli dipartimentali attuati, una valutazione dell’impatto sugli esiti di cura e raccomandazioni per la progettazione e gestione dei dipartimenti. 


Titolo: Proposta di Indicatori, Metodologie di Ricognizione e Analisi delle Best Practice sulle Attività di Intramoenia per Tipologia Assistenziale”

Descrizione

Il progetto di ricerca, svolto nell’ambito del Programma SiVeAS del Ministero della Salute, ha analizzato le difficoltà nel soddisfare le condizioni strutturali e organizzative per l’esercizio dell’intramoenia, evidenziando le best practice organizzative e gestionali in Italia. Obiettivo principale è stato produrre raccomandazioni per i Direttori Generali per una gestione efficace ed efficiente delle risorse e delle strutture per lo sviluppo dell’intramoenia.


Titolo: Erogazione di servizi professionali a supporto dell’evoluzione del Nuovo Sistema Informativo Sanitario (NSIS) e dello sviluppo di metodologie nell’ambito del Sistema nazionale di Verifica e controllo dell’Assistenza Sanitaria (SiVeAS) del Ministero della Salute

Descrizione

  1. Attività per la Direzione Generale Programmazione sanitaria – Ufficio SiVeAS

L’attività si è svolta a supporto della “Verifica Adempimenti LEA” che compendia l’esito delle attività di monitoraggio sulle varie attività portate avanti dalle Regioni intese come adempimenti per garantire la corretta erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza.

Si è lavorato nel senso di una razionalizzazione degli indicatori utilizzati e di una loro aggregazione funzionale ai fini di una lettura delle informazioni più efficace, immediata e comparabile delle performance regionali da parte delle Istituzioni.

  1. Attività per la Direzione Generale della digitalizzazione, del sistema informativo sanitario e della statistica – Ufficio Statistica e Ufficio NSIS

Le attività svolte hanno fornito un supporto metodologico e operativo finalizzato allo sviluppo della comunicazione degli uffici Statistica e NSIS.

L’attività si è concretizzata nell’elaborazione di proposte di miglioramento della documentazione ufficiale prodotta dall’Ufficio (es. Annuario statistico) per favorirne la fruizione da parte dei diversi stakeholder.


Titolo: Healthcare Systems: challenges and strategies, what future?. L’evoluzione dei modelli sanitari internazionali a confronto per costruire il Servizio Sanitario Nazionale del futuro

Descrizione
La ricerca, svolta in collaborazione con AIOP Giovani, ha effettuato un benchmark tra i sistemi sanitari di 7 Paesi per delineare l’evoluzione dello scenario organizzativo in sanità nel prossimo futuro. Lo studio ricostruisce il quadro attuale della sanità nei 7 Paesi ed evidenzia i trend evolutivi emersi o emergenti nei vari sistemi per rispondere alle sfide imposte dai tempi e adattarsi alle mutate necessità e alle evoluzioni del proprio scenario.

Obiettivi del lavoro sono: effettuare un’analisi comparata dei sistemi sanitari presenti a livello internazionale secondo alcuni primari criteri di valutazione quali caratteristiche dei sistemi a livello istituzionale e organizzativo e risultati di performance; comprendere le linee evolutive strategiche e di sviluppo, attraverso l’esame delle politiche sanitarie a livello paese e delle più recenti riforme.

L’analisi comparata ha indagato i seguenti ambiti: spesa sanitaria, efficacia, efficienza, vita in salute.

Alle attività di raccolta dei dati quantitativi e di ricerca delle riforme di sistema adottate è stata accostata per ogni Paese anche un’attività di review e commento affidata ad opinion leaders esperti del proprio sistema sanitario.

Deliverable
“L’evoluzione dei modelli sanitari internazionali a confronto. Per costruire il Servizio Sanitario Nazionale del futuro.” 2016. LUISS Business School & AIOP Giovani.


Titolo: Analisi organizzativa dei processi amministrativi e gestionali dell’Istituto Superiore di Sanità

Descrizione
Progetto di ricerca per l’Istituto Superiore di Sanità che ha previsto la rilevazione e l’analisi dei dati più significativi sulla realtà dell’Istituto, in termini di struttura organizzativa, sistemi informativi, processi istituzionali e di supporto e criticità di varia natura.

Ha previsto le seguenti fasi:

  • Analisi organizzativa
  • Identificazione e analisi di dettaglio dei processi attuali con lo scopo di individuare le variabili critiche su cui concentrare gli sforzi di riprogettazione.
  • Analisi sullo stato dei sistemi informativi
  • Benchmarking con istituti analoghi in Europa
  • Formulazione del rapporto finale della ricerca

Titolo: Servizio di consulenza per costruire Percorsi Clinici Assistenziali singoli e integrati presso l’A.O. Brotzu di Cagliari

Descrizione
Consulenza organizzativa e clinico gestionale finalizzata alla redazione ed implementazione di Percorsi clinici e alla riprogettazione delle procedure all’interno della Azienda Ospedaliera G.Brotzu di Cagliari.

Le principali linee di attività svolte sono state le seguenti:

  • Benchmark aziendale attraverso l’analisi dei risultati della gestione economica, della adeguatezza del disegno organizzativo, dei livelli di outcome clinici (PNE) raggiunti
  • Audit organizzativo per la mappatura di ruoli, funzioni e interazioni del personale coinvolto
  • Realizzazione di una rete di facilitatori per la definizione di Percorsi clinici sulle principali patologie trattate
  • Costruzione e implementazione di un sistema di Percorsi Clinici “integrati” per filiere assistenziali all’interno dell’azienda ospedaliera con indicatori e standard di riferimento inseriti nel sistema delle reti assistenziali regionali (Trauma maggiore, Ictus, Infarto Miocardico Acuto, Nascita, Trapianto di rene)
  • Costruzione e implementazione di un sistema di Percorsi Clinici inter-aziendali.

Titolo: Progetto di ricerca per lo studio di un modello di governance amministrativa del Centro Nazionale Trapianti (CNT) e della rete nazionale trapiantologica alla luce dell’evoluzione normativa in atto.

Descrizione
Obiettivi generali della ricerca:

  1. Indagine conoscitiva dei 4 livelli di coordinamento della Rete Nazionale Trapianti (RNT) , in termini di struttura, operatività, ecc. L’analisi sarà mirata alla raccolta di dati e alla individuazione dei punti di forza e di debolezza che caratterizzano il modello operativo attuale.
  2. Analisi conoscitiva focalizzata su CNT, nel rapporto attuale con ISS, con altri livelli della rete. Analisi del posizionamento del CNT rispetto alle evoluzioni possibili del SSN/SSR alla luce dei cambiamenti di sistema in atto e prevedibili ed in considerazione dei nuovi obiettivi di sostenibilità economica del Paese
  3. Valutazione, elaborazione dei dati raccolti e teorizzazione di un processo di ottimizzazione dei processi gestionali e delle interconnessioni funzionali della rete e del CNT nella prospettiva di un rafforzamento complessivo del sistema della rete sanitaria
  4. Progettazione di un primo modello, su scala nazionale finalizzato a migliorare l’efficienza complessiva della RNT attraverso l’innalzamento e l’omogeneizzazione dei processi culturali-cooperativi tra CNT e Regioni

Titolo: Piani strategici per alcune importanti organizzazioni sanitarie romane

Descrizione
Elaborazione di Piani strategici per alcune importanti organizzazioni sanitarie romane, attraverso: analisi del settore/mercato, analisi di mission, vision, risorse, attività e risultati dell’organizzazione, formulazione di linee strategiche di sviluppo e piano d’azione, riprogettazione del modello organizzativo, elaborazione del piano economico, individuazione delle caratteristiche del modello di gestione.


Titolo: Network di conoscenze nelle comunità di pratica: l’impatto del capitale sociale sulla diffusione dell’innovazione tra i pediatri di libera scelta, Progetto finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca nell’ambito del programma PRIN 2007.

Descrizione
Il progetto si proponeva di analizzare lo scambio di conoscenze e la diffusione dell’innovazione in comunità professionali attraverso lo strumento della social network analysis. In particolare, gli obiettivi principali del progetto erano: (i) validare le teorie di networking per lo scambio di conoscenze nell’ambito delle comunità professionali dei pediatri di libera scelta, (ii) sviluppare un modello teorico di riferimento per la misurazione dei network di scambio di conoscenza e per la misurazione del loro impatto sulla pratica professionale e sulla diffusione dell’innovazione; (iii) produrre raccomandazioni per lo sviluppo delle forme associative tra pediatri di libera scelta attraverso la loro valutazione in termini di scambi di conoscenze e diffusione dell’innovazione.

Partner: Luiss Business School, Università Cattolica del Sacro Cuore (Facoltà di Economia di Roma), Università degli Studi di Bologna (Facoltà di Medicina)


PHARMA & MEDICAL DEVICE

Titolo: Laboratorio per la valutazione di impatto dell’introduzione di un sistema di telesalute sul territorio in collaborazione con Vree Health, MDS

Descrizione
Realizzazione di un laboratorio in cui esponenti del mondo sanitario si sono confrontati sul potenziale impiego e sul relativo impatto socio-economico di nuovi modelli organizzativi in ambito sanitario basati sulla telesalute. Analisi dei servizi integrati completi di ICT a supporto della prevenzione, diagnosi, gestione e amministrazione dei pazienti cronici. Obiettivi micro dell’iniziativa:

  • valutazione dell’impatto economico-sociale dell’adozione di nuovi modelli organizzativi per la cura della salute basati sull’utilizzo di strumenti di telesalute;
  • comprensione da parte dei soggetti coinvolti nell’intervento delle potenzialità offerte dai nuovi modelli organizzativi, nonchè pianificazione dell’innovazione organizzativa;
  • miglioramento dei sistemi di telesalute attraverso il confronto costruttivo tra player rilevanti in grado di far emergere i bisogni da soddisfare in campo salute;
  • utput in termini di documentazione del laboratorio che fornisca una validazione a determinati modelli e sistemi organizzativi.

NO-PROFIT

Titolo: Supporto scientifico alla redazione del primo Bilancio Sociale di Confartigianato Imprese – Sede Nazionale

Descrizione
Il progetto ha riguardato l’accompagnamento alla redazione del primo Bilancio Sociale della sede nazionale dell’associazione, in concomitanza con i 50 anni dalla fondazione, secondo i metodi e gli standard internazionali.

Deliverable
https://issuu.com/confartigianato/docs/confartigianato_bilancio_sociale_co


Titolo: Progetto per la predisposizione del Bilancio Sociale dell’Istituto Superiore di Sanità

Descrizione
Il progetto ha previsto l’affiancamento dell’Istituto Superiore di Sanità nella predisposizione di un Bilancio Sociale finalizzato alla pubblicazione e diffusione presso terzi.

Oggetto del lavoro sono due attività distinte ma complementari:

  • formazione teorica e metodologica di base agli operatori con responsabilità dirigenziali e formazione specialistica avanzata a gruppi di lavoro interni individuati dalla Direzione dell’ISS;
  • formazione operativa e tecnica (realizzata anche mediante forme di collaborazione sperimentale sul campo) volta alla predisposizione di una prima versione di Bilancio Sociale, così da valorizzare al meglio le peculiarità istituzionali ed organizzative, avendo cura, tuttavia, di creare i presupposti per un eventuale miglioramento del processo di rendicontazione sociale in un’ottica di trasparenza e coinvolgimento degli stakeholder. 

Titolo: L’International Lab for Women’s Health in the Workplace (WHW Lab)

Descrizione
Progetto che mira a sviluppare programmi concreti per l’azione di contrasto alle iniquità di genere nel diritto alla salute e la piena partecipazione delle donne alla vita sociale ed economica del Paese.

Il WHW Lab è promosso in collaborazione con Associazione Susan Komen per la lotta ai tumori al seno, Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Valore D per sostenere la leadership femminile in azienda.

I temi di attenzione sono i seguenti:

  • Salute & Empowerment: Tutela dei diritti della salute della donna sul lavoro e sviluppo professionale
  • Welfare aziendale: Sviluppo del Welfare aziendale al femminile
  • Crescita economica del Paese: Valorizzazione della salute e del ruolo della donna per la crescita economica del Paese

Deliverable
L’impresa del Welfare per il Welfare d’impresa. Norme, tutele e reinserimento delle pazienti oncologiche nella vita lavorativa. L’Italia come possibile benchmark internazionale. LUISS University Press, 2014


PUBLIC ADMINISTRATION

Titolo: Impatto economico dell’attività dell’Ente Autorità Portuale di La Spezia sulla relativa provincia

Descrizione
Il progetto si è sviluppato combinando due differenti approcci, portati  avanti parallelamente, in modo da permettere una visione completa del ruolo dell’Ente Autorità Portuale di La Spezia (Ente) quale motore o attore dell’economia provinciale, non solo individuando le migliori prospettive di sviluppo delle attività dell’Ente, ma anche proponendo la possibilità di indagare e analizzare la percezione di tali attività da parte dei cittadini coinvolti, al fine di individuare le migliori strategie di sviluppo anche alla luce del consenso ottenibile da tali strategie.

E’ stata condotta una analisi costi/benefici (ACB) finalizzata a confrontare l’efficienza di differenti alternative utilizzabili nel contesto in esame per raggiungere l’obiettivo predefinito dell’Ente verificando se i benefici apportati dalle attività in atto e da sviluppare alla collettività, i benefici sociali, sono maggiori dei relativi costi sociali.

E’ stata sperimentalmente proposta sia un’ACB ex-post, per valutare i risultati del progetto sviluppato e delle attività dell’Ente in atto negli ultimi anni, sia un’ACB ex-ante, per progetti ed interventi futuri.


Titolo: Riorganizzazione dei processi lavorativi e d’ottimizzazione delle risorse degli Uffici Giudiziari delle Regioni Abruzzo, Toscana, Umbria, Veneto, PA Bolzano

Descrizione: Progetti di consulenza di “Diffusione di buone pratiche negli uffici giudiziari” nell’ambito della programmazione del Fondo Sociale Europeo 2007–2013.

Obiettivi

  • Aumentare la qualità dei servizi della giustizia civile e penale;
  • Ridurre i costi di funzionamento dell’organizzazione giudiziaria;
  • Aumentare la capacità di informazione e comunicazione;
  • Aumentare la responsabilità sociale degli uffici giudiziari sui risultati e sull’uso delle risorse pubbliche.

Presentazioni:

  • Dandi, R., Sabatini, G. (2011). La gestione del processo recupero crediti presso la Corte d’Appello di Venezia.

Convegni:

  • Convegni di chiusura del progetto nelle sedi regionali
  • “Riorganizzare la Giustizia: esperienze e best practice”, Salone della Giustizia 2011, Roma, 1 dicembre

Titolo: Apulia Cultural Identity Paths per MIUR

Descrizione: il progetto ha l’obiettivo di sostenere start up innovative e di favorire la capacità di aggiornare le modalità di produzione, fruizione, distribuzione dei contenuti culturali, con la finalità di utilizzare ricerca e innovazione di eccellenza per assicurare uno sviluppo duraturo e sostenibile dei territori, renderli competitivi e attrattivi attraverso l’integrazione tra diversi settori produttivi.

Si propone, perciò, di sviluppare soluzioni tecnologiche, servizi, modelli e metodologie per ampliare la catena del valore della cultura.

Il progetto APULIA CULTURAL IDENTITY PATHS, in dettaglio, ha sviluppato attività di ricerca industriale per implementare modalità di “esperienzializzazione” dell’offerta in ottica di cultura a impatto aumentato, utilizzando un approccio a rete in cui il punto di accesso all’esperienza culturale possa essere rappresentato tanto dal singolo bene culturale, connesso a tutti gli altri in un percorso organico, quanto dal prodotto artigianale, manifatturiero o turistico, in una visione integrata. 


Titolo: “Servizio di Assistenza tecnica finalizzato alla realizzazione del Programma “Assistenza tecnica alle Regioni dell’obiettivo convergenza per il rafforzamento delle capacità di normazione” per Presidenza del Consiglio dei Ministri –  Dipartimento per gli Affari Giuridici e Legislativi

Descrizione
Il progetto, che si inserisce tra gli interventi di analisi e gestione di attività nell’ambito dei POR FSE dell’obiettivo comunitario Convergenza di Assistenza tecnica, si propone l’obiettivo generale di rafforzare la capacità di normazione delle Regioni Obiettivo Convergenza attraverso:

  • la razionalizzazione dei flussi e dei processi di normazione a livello di Giunta/Consiglio;
  • la riduzione dei tempi procedimentali e dei costi della regolamentazione;
  • il rafforzamento del framework istituzionale a livello regionale, anche attraverso l’identificazione di meccanismi di effettiva responsabilizzazione della dirigenza pubblica;
  • il rafforzamento dell’”apertura” dei processi di normazione verso gli stakeholders;
  • l’adozione di un approccio graduale attraverso focus su alcuni settori prioritari (Ambiente, Trasporti, Occupazione/Politiche Sociali, Industria/Sviluppo Economico).”

PROGETTI INTERNAZIONALI

Titolo “GreenTour – Green Tourism Education: lnnovative way to Develop Rural Areas”

Descrizione
progetto di ricerca europeo nell’ambito del Programma Erasmus+ Key Action 2 – Cooperation for innovation and the exchange of good practices: Strategic partnerships for Vocational Education and Training – Development of Innovation (EU ID: 2016-1-HU01-KA202-022999).

Progetto che coinvolge 4 paesi europei (Italia, Ungheria, Portogallo e Bulgaria). GreenTour ha l’obiettivo di studiare metodologie innovative, approcci manageriali sostenibili e la diffusione di buone pratiche per le organizzazioni pubbliche e private del settore del turismo, dell’ospitalità e dei servizi connessi, anche tramite adeguate strategie e politiche di marketing turistico.

http://www.greentour.eu 


Titolo “AuToMa – Automation, Technology transfer and Managerial practices for the growth of SMEs, a better Employability and the promotion of the Entrepreneurship”

Descrizione
progetto di ricerca europeo nell’ambito del Programma Erasmus+ Key Action 2 – Cooperation for innovation and the exchange of good practices: Strategic partnerships for Vocational Education and Training – Development of Innovation (EU ID: 2016-1-IT01-KA202-005599).

Progetto che coinvolge 5 paesi europei (Italia, Spagna, Repubblica Ceca, Polonia e Bulgaria) coordinato da LUISS Business School. AuToMa ha lo scopo di progettare e sviluppare un portale dedicato alla creazione di un ambiente europeo per la formazione di imprenditori e dipendenti delle PMI per favorire l’adozione e l’uso di strumenti di automazione industriale, lo sviluppo e la gestione dell’innovazione e il trasferimento tecnologico

http://www.automa-project.eu


 Titolo “InterMobil – Intercultural competence training for SMEs hosting European mobilities” progetto di ricerca europeo nell’ambito del programma: ERASMUS + Action: KA2 – Cooperation for Innovation and the exchange of good practices – Sub‐action: Strategic Partnerships (EU ID: 2014-1-UK01-KA202-001630).

Descrizione
Progetto che coinvolge 7 paesi europei per lo sviluppo di una metodologia formativa blended, di contenuti manageriali specifici e di prassi innovative per imprenditori e dipendenti delle PMI orientati a partecipare ai programmi finanziati di mobilità europea per le PMI. Obiettivo primario è contribuire alla competitività delle piccole e medie imprese nell’economia globale e sostenerli nel processo di internazionalizzazione.

Partner del progetto: Europa Training Ltd. – United Kingdom; ECQ, European Center for Quality – Bulgaria; FH Joanneum University – Austria; LUISS Business School – Italy; INCOMA – Spain; Intercultural Association Mobility Friends (I.A.M.F.), a non-profit association, headquartered in Barcelos – Portugal.

http://www.intermobil-project.eu


Titolo Provision of Services Related to the Development of Training Materials and Assistance in Implementation of Capacity Building Activities under UNIDO Project “Productive work for youth and women through MSMEs promotion in Ethiopia

Descrizione
Progetto formativo, commissionato da UNIDO – United Nations Industrial Development Organization, incentrato su tematiche di management destinato ad imprenditori e rappresentanti scelti di istituzioni etiopi.

L’obiettivo specifico è quello di offrire formazione ai formatori etiopi su temi di Contabilità, Strategia e Organizzazione, Start up, Comunicazione e team.

Il progetto prevede inoltre la creazione di appositi tool kit contenenti slide, case studies e teaching notes.


Titolo “ARIALE – Automatization, Robotization for a new Reindustrialisated Europe”

Descrizione
progetto di ricerca europeo nell’ambito del Programma di Apprendimento Permanente – Programma settoriale Leonardo da Vinci – Azione: Transfer of Innovation (EU ID: 2013-1-PL1-LEO05-37568).

Descrizione
Progetto che coinvolge 4 paesi europei per la progettazione e lo sviluppo di una piattaforma on-line volta alla creazione di un ambiente europeo per la formazione di imprenditori e dipendenti delle PMI all’adozione e all’uso di strumenti di automazione industriale.

Partner: Przemysłowy Instytut Automatyki i Pomiarów PIAP – Poland; Technical University of Gabrovo – Bulgaria; European Center for Quality – Bulgaria; LUISS Business School – Italy; Polska Izba Spawalnicza – Poland Chamber of industries; altre organizzazioni dei settori dell’istruzione professionale, universitaria e associazioni industriali.

http://www.ariale.eu

Deliverable
Casalino N., Gasparri C., Taranto G. (2014), “Report di ricerca: PMI Manifatturiere. Esigenze e Requisiti della Formazione in Automazione Industriale e Robotica”, 2013-1-PL1-LEO05-37568, pp. 1-30.


Titolo Master di alta formazione in studi e relazioni politico economiche internazionali per Diplomatici dell’Iraq 

Descrizione
Progetto realizzato per il Ministero degli Affari Esteri – Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo, rivolto a 15 diplomatici iracheni, per approfondire il loro livello di conoscenza su tematiche di carattere politico, normativo, economico e di scenario, per lo svolgimento dell’attività diplomatica.

Il progetto è stato sviluppato secondo un percorso logico articolato su 5 principali aree tematiche:

  • Relazioni Politiche Internazionali e Sfide Globali
  • Relazioni Economiche Internazionali
  • Diritto e Organizzazione Internazionale
  • Il Sistema dell’Unione Europea
  • Diritti Umani nel contesto internazionale e relativa tutela

Un ulteriore modulo formativo è stato realizzato in collaborazione e presso l’Istituto Diplomatico di Roma. All’attività d’aula sono stati affiancati seminari di specializzazione, workshop tematici, un corso base di lingua italiana, visite presso istituzioni italiane e internazionali con sede a Roma.


Titolo: ANCIEN (Assessing Needs for Care In European Nations)

Descrizione
Progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Settimo Programma Quadro, Progetti Cooperation–Health, attivo dal gennaio 2009 all’agosto 2012. Grant agreement no.: 223483.

Obiettivi (i) lo studio dello stato dell’arte del Long-Term Care (LTC) nei paesi membri dell’Unione Europea, (ii) il confronto dei sistemi di LTC attraverso indicatori di performance, (iii) lo sviluppo di una metodologia di analisi dei bisogni di assistenza presenti e futuri in Europa Unita, con particolare riferimento al ruolo delle tecnologie e delle politiche di sviluppo della qualità dell’assistenza.

Partner: CEPS, Belgium (coordinator); CPB Netherlands Bureau for Economic Policy Analysis (scientific coordinator); FPB, Federal Planning Bureau, Belgium (scientific coordinator); DIW, Germany; NIDI – KNAW, the Netherlands; FEDEA, Spain; CNR, Italy; LUISS, Italy; IHS, Austria; LSE, United Kingdom; ISAE, Italy; CASE, Poland; IER, Slovenia; TARKI; AACD (Ageing and Aged Care Division), Australian Department of Health and Ageing; ETLA, Finland; DAUPHINE-LEGOS, France; University of Stockholm, Sweden; Karolinska Institute, Sweden; SAS BIER, Slovakia; Praxis, Estonia.

Deliverable
http://www.ancien-longtermcare.eu/