massaro_300x700Dopo la laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni e 6 anni di esperienza nel settore TLC e Consulting (dal Dipartimento di Stato americano come Systems Manager ad Avanade, la joint venture tra Accenture e Microsoft), due anni fa, ho raggiunto un bivio nella mia carriera in cui ho dovuto decidere se investire o meno su di me. Ad oggi, credo che la scelta di frequentare un MBA abbia cambiato radicalmente la mia carriera. Mi ha dato l’opportunità di entrare in un nuovo settore (farmaceutica) in un ruolo più stimolante e competitivo con una maggiore responsabilità.

Prima dell’MBA, ho tenuto una posizione di responsabilità, ma meno collegata al business. Oggi lavoro per Novartis Vaccines & Diagnostics come IT Business Analyst/Business Consultant. Analizzo la domanda da Business Global Operations e Sviluppo delle Cliniche ed agisco come interfaccia tra business e IT, favorendo lo sviluppo di soluzioni che soddisfino i requisiti normativi, aggiungendo valore alla società. Strategia aziendale, obiettivi aziendali, procedure, organizzazione Società, tutti sono i concetti che ho studiato durante l’MBA.

È necessario avere una visione a 360 gradi della gestione della Società. Suggerirei di fare un MBA in Italia, in particolare se si desidera continuare la carriera in questo paese. Il forte legame tra LUISS Business School e le aziende nazionali è uno dei principali vantaggi che si ottiene. Dopo quattro mesi, ho ricevuto una proposta di tenere una posizione nel Global Development IT come Business Analyst.

Un MBA è una forte esperienza anche dal lato umano. Ogni giorno ci si sfida con lezioni, seminari, progetti di gruppo, e costantemente ci si confronta con i colleghi: tutte queste attività aiutano a prendere confidenza con la mentalità di altre persone che spesso provengono da altre culture e che hanno avuto un’esperienza diversa dalla vostra.

Il programma MBA LUISS che unisce teoria e pratica, comune per la grande opportunità di fare almeno un progetto sul campo 5 o 6 mesi, rende l’esperienza più vicina alla realtà lavorativa, e ti spinge a pensare “out of the box” e di andare oltre il quadro della gestione tradizionale. Ho una visibilità sulla società che non sarebbe stato possibile con un progetto sul campo più breve. Ho iniziato nel Dipartimento Procurement gestione dei processi e dei sistemi. Dopo quattro mesi, ho ricevuto una proposta di tenere una posizione nel Global Development IT come Business Analyst.