Rilanciare il PPP, promuovere l’innovazione finanziaria conseguente, valorizzare tutte le forme di credito (incluso il project financing) e trasformare le infrastrutture in appropriate ed efficaci asset class per gli investitori, sia nel comparto dell’equity che del debito, sono fattori di fondamentale importanza al fine di supportare e generare opportunità in questo ambito. Il Corso intende formare una figura professionale in grado di perseguire questi obiettivi, in linea con le principali best practice del mercato a livello nazionale e internazionale. Il programma si sviluppa sull’asse di tre elementi sostanziali: REGOLE, MERCATO e STRUMENTI. Questo approccio consentirà al partecipante di comprendere tutti i fondamentali cambiamenti in atto sui mercati internazionali e le conseguenti evoluzioni già attuali e in corso nel nostro Paese.

Enrico Cestari – Coordinatore Settore Real Estate & Infrastrutture

Obiettivi

  • Sviluppare know-how in materia di investimento e finanziamento delle infrastrutture sulla base delle più recenti innovazioni e best practice internazionali
  • Acquisire conoscenze sulle più recenti evoluzioni regolamentari, delle dinamiche di mercato, degli strumenti finanziari disponibili e delle opportunità di investimento nel settore infrastrutture
  • Approfondire le più recenti e importanti innovazioni presenti sui mercati finanziari internazionali (ELTIF, Fondi di Debito; fondi di PE per le infrastrutture; strumenti “istituzionali legati alla Banca Mondiale, alle banche di sviluppo regionali, all’UE e alle banche di sviluppo nazionali, inclusa CDP)
  • Preparare e attrezzare professionisti ed operatori nell’ambito dell’analisi dei rischi, della strutturazione delle operazioni e dell’analisi economico-finanziaria
  • Fornire l’opportunità di qualificarsi da un punto di vista finanziario e gestionale nel settore degli investimenti in infrastrutture
  • Consolidare e ampliare il rapporto con la community degli operatori del settore

Destinatari

  • Il programma si rivolge ad un pubblico vasto che include, tra gli altri:
  • Investitori istituzionali (es. Fondi pensione, Casse di previdenza, Assicurazioni, Fondi di investimento, ecc.)
  • Banche ed istituzioni finanziarie
  • Società di Gestione Risparmio (SGR) attive nel campo delle infrastrutture, del PE e del debito
  • Imprese promotrici di specifici progetti
  • Dirigenti e funzionari della Pubblica Amministrazione
  • Società di project management, valutatori, ecc
  • Sviluppatori e operatori del settore edilizio
  • Financial Advisor
  • Ingegneri e società di ingegneria, Avvocati e studi legali ed altre realtà professionali;
  • Liberi professionisti e/o consulenti operanti in settori quali: energia, trasporti, logistica, servizi, istruzione e l’assistenza sanitaria
  • Auditor e risk manager
  • Tutti coloro che hanno maturato un interesse professionale sul tema delle infrastrutture