Il Major in Strategy for Disruptive Growth offre una panoramica completa delle nuove dinamiche, strategie e processi di M&A, in un mondo fortemente trasformato dalle innovazioni disruptive basate sulle nuove tecnologie digitali.

Il programma di Strategy for Disruptive Growth segue tutte le fasi del processo di acquisizione che sono molto diverse dall’approccio tradizionale: dall’analisi della domanda e dell’offerta di innovazione, alle metriche utilizzate nella fase di selezione e valutazione della startup, alla costruzione del business planning e del business modeling, alla fase di negoziazione e chiusura, compresi gli aspetti legali e fiscali, alle fondamentali fasi di integrazione e governance post-merger.

Il programma è rivolto a laureati di talento che cercano di sviluppare le capacità distintive e le preziose conoscenze necessarie per guidare i processi di M&A in aziende “disruptive”, combinando la conoscenza professionale delle mutevoli attività di M&A con strategie di business basate sulla tecnologia, le competenze manageriali e le capacità di leadership.

Il Major si focalizza in particolare sulle capacità, competenze e tecnologie più richieste dai CVC (Corporate Venture Capital), dai VC (Venture Capital), dalle società di consulenza gestionale, dagli studi legali, dagli studi di investment banking e dalle start-up innovative.


OBIETTIVI

Il Master fornisce agli studenti 60 crediti ECTS.

Prepara i professionisti:

  • Per comprendere il ruolo strategico del Disruptive M&A, le principali sfide e gli stakeholder coinvolti;
  • Per comprendere le nuove tecnologie “disruptive”; in particolare, l’identificazione, la valutazione, la validazione, l’adozione e i rischi delle nuove tecnologie, insieme ai principali trend dei vertical e alle tematiche specifiche;
  • Apprendere tutte le fasi del processo di Disruptive M&A;
  • Comprendere gli aspetti normativi e di sostenibilità: antitrust, privacy, brevetti, tutela dei consumatori, copyright, impatto e innovazione sociale;
  • Gestire le attività di integrazione post-merger;
  • Capire come gestire una start-up e renderla solida, analizzare le cause di fallimento e imparare da esse.

METODI DI APPRENDIMENTO E CORSI CHIAVE

  • Alta formazione manageriale
  • Combinazione di lezioni e laboratori
  • Stage
  • Focus sulle trasformazioni di business
  • Competenze trasversali e capacità di leadership, integrate da valori etici e responsabilità sociale
  • Comprendere le dinamiche del cambiamento ambientale, la digitalizzazione e il nuovo strategic management.

A CHI È RIVOLTO

 Il Master si rivolge a laureati di I°, II° livello o con ordinamento a ciclo unico in qualsiasi disciplina che abbiano un profilo proattivo, flessibile, dinamico, protesi ad un approccio interculturale e multidisciplinare al business.


Direttore scientifico:
Paolo Boccardelli, Direttore Luiss Business School

Scientific Coordinator
Fabrizio Virtuani, Adjunct Professor Luiss Business School, Digital Transformation, ICT Management and Business Development Senior Executive

Scientific Committee
Andrea Prencipe, Rettore Luiss Business School
Luca Pirolo, Head of Master Programmes Luiss Business School
Federica Brunetta, Assistant Professor – Department of Business and Management of Luiss Guido Carli University in Rome.
Mario Derba, Citrix Area VP for Western & Southern Europe
Maximo Ibarra, Chief Executive Officer (CEO) – Sky Italia
Alberto Mattiacci, PhD, Full Professor of Marketing and Business Management at Sapienza
Leonardo Quattrocchi, Adjunct Professor Luiss Business School
Rosella Lehnus, Direttrice Deloitte Financial Advisory