CeSID – Competence Center on Sustainability, Innovation, Digitalization
CeSID – Competence Center on Sustainability, Innovation, Digitalization
Osserva l’intero contesto in cui viviamo, non escludere niente e nessuno, sii tu il nuovo che vuoi vedere!
CeSID – Competence Center on Sustainability, Innovation, Digitalization
CeSID – Competence Center on Sustainability, Innovation, Digitalization
Networks & Partners

Networks

GRLI – Globally Responsible Leadership Initiative – Organizzazione non-profit che riunisce aziende, business school e istituzioni legate alla formazione, avente scopo di catalizzare lo sviluppo di una leadership globalmente responsabile all’interno delle organizzazioni e della società più in generale. Fondata nel 2004, è partner ufficiale dei seguenti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: Istruzione di Qualità, e Consumo e Produzione Responsabili.

PRME – Principles for Responsible Management Education – Iniziativa afferente al Global Compact delle Nazioni Unite, un movimento globale di business e formazione per il management attraverso la ricerca e l’esercizio della leadership.

PIR – Positive Impact Rating – associazione internazionale che si propone di favorire la collaborazione, ispirare il cambiamento e rimuovere competizione e pressione rispetto a un rating tradizionale. Il PIR raccoglie le voci degli studenti per definire gli impatti positive delle business school; propone lo spostamento dalla competizione alla collaborazione; fornisce un nuovo strumento per diffondere il cambiamento; funge da leva per la trasformazione positiva del panorama delle business school.

NEXT – Nuova Economia X Tutti – Associazione di promozione sociale che crea network tra associazioni, imprese, amministrazioni pubbliche, scuole, università e cittadini, che agiscono per il bene comune e una nuova economia: civile, partecipata e sostenibile.

Partners

Nello sviluppo delle sue attività all’interno della School, il CeSID ha coinvolto numerosi attori esterni: da grandi aziende, alle imprese sociali, da Istituzioni a ONG.  Tali collaborazioni apportano valore alle attività di ricerca e didattica della School, inoltre sono fondamentali affinché le conoscenze in merito ai valori di Sostenibilità, Inclusione e Digitalizzazione possano superare i confini della School e diffondersi grazie a organizzazione di conferenze, seminari, coinvolgimento degli studenti, sostegno finanziario alle attività dei partner stessi.

Qui di seguito viene riportata la lista dei nostri partner:

  • ActionAid, un’importante associazione che si occupa di promuovere l’adozione internazionale a distanza, nonché eventi che sensibilizzino il tema dei diritti umani, ma anche la lotta contro le disuguaglianze.
  • Amref, una delle ONG più grandi attive in Africa, impegnata nel miglioramento della salute.
  • ASHOKA organizzazione globale che identifica i principali imprenditori sociali e investe su di loro, valorizzando le idee più innovative e attuabili.
  • Bimbi & Co., associazione allo scopo di diffondere la conoscenza di disturbi generalizzati legati allo sviluppo umano, al linguaggio, all’apprendimento nella fase dell’età evolutiva.
  • Come un Albero, integrazione, disabilità, e comunicazione sociale costituiscono i punti chiave su cui lavora questa associazione istituita a Roma nel 2004.
  • Comunità di Sant’Egidio, un movimento mondiale di laici, basato sulla solidarietà e il dialogo per mantenere la pace e combattere la povertà.
  • Comunità di San Patrignano, nata al fine di recuperare persone vittime della droga, fornendo loro e alle loro famiglie l’opportunità di una vita migliore liberi dalle dipendenze.
  • Economia Carceraria E-commerce per la raccolta, la distribuzione e la vendita di prodotti alimentari e manifatturieri realizzati in tutte le carceri italiane che hanno all’interno il progetto di incentivare la creazione di nuovi posti di lavoro e il reinserimento dei detenuti come persone all’interno della società.
  • ELIS, organizzazione educativa senza scopo di lucro con particolare attenzione allo sviluppo personale e al miglioramento del lavoro. Si rivolge a giovani, professionisti e imprese nel tentativo di rispondere al divario tra scuola e lavoro, alla disoccupazione giovanile e allo sviluppo sostenibile delle organizzazioni.
  • Energia per i Diritti Umani, si occupa di cooperazione e sviluppo internazionale, formazione e consapevolezza sociale in Senegal, Gambia e India.
  • Fair Legals: studio legale che mette a disposizione i propri spazi quali luoghi di espressione ed esposizione per artisti esordienti, al duplice scopo di dare loro visibilità e risalto, e al contempo promuovere arte, cultura della legalità e diritti umani.
  • Humanistic Management, un’associazione che si propone di diffondere un approccio umanista del management, sostenendo i principi di dignità umana, bene comune, solidarietà e sussidiarietà.
  • Hummus Town, un servizio catering interamente gestito da rifugiati siriani, combinando l’opportunità di lavorare in maniera indipendente con l’inizio di una nuova vita dignitosa, lontano dagli orrori della guerra.
  • Interlogica, azienda che realizza e integra sistemi informativi eterogenei con tecnologie d’avanguardia, affrontando la complessità per restituire soluzioni evolute ai clienti.
  • KUKUA, una start-up che sfrutta nuovi mezzi e tecnologie per consentire ai bambini di imparare attraverso esperienze coinvolgenti.
  • Made in Carcere, un’impresa sociale che produce cibo, ma soprattutto manufatti tessili all’interno del carcere di Lecce, a partire da materiale riciclato. E’ parte attiva del più ampio contesto Economia Carceraria descritto sopra.
  • Marketplace Etico, e-commerce di prodotti esclusivamente biologici, con annesso un blog finalizzato alla diffusione di una cultura della sostenibilità.
  • Save The Children, una delle organizzazioni più importanti il cui impegno riguarda un ampio ventaglio di tematiche: salute e nutrizione, povertà, istruzione, diritti umani e protezione.
  • UNICEF, il programma delle Nazioni Unite che fornisce assistenza umanitaria e di sviluppo a bambini e madri in tutto il mondo.

Più in generale, dietro ogni partenariato c’è un punto di vista fondamentale: gli studenti devono diventare leader per un mondo migliore. Ecco perché crediamo fortemente che la formazione alla Sostenibilità portata avanti dal CeSID debba essere sviluppata secondo le linee definite dalla comunità internazionale delle Business School e degli educatori che condividono questa visione.

Al di là dell’insegnamento, anche i partners hanno aiutato il CeSID ad accedere e studiare maggiormente organizzazioni e fenomeni all’incrocio fra business, impatto sociale e impronta ambientale, creando spazio per lo sviluppo di ricerche che hanno formato case studies, documenti, pubblicazioni internazionali e nazionali, conferenze accademiche e scambio continuo con studiosi internazionali e nazionali attivi nel campo dei valori di Sostenibilità, Inclusione e Digitalizzazione.

Questa cooperazione estesa con i partner ha anche contribuito alla diffusione del sapere, su ciò che lega la sostenibilità al business, ampliando l’inserimento della School nella società.