ImpiantiSportivi

Il corso

Il Corso rappresenta un’opportunità unica per accedere con competenza e professionalità ad un nuovo business, caratterizzato da un lato dalla carenza di impianti sportivi adeguati sul territorio nazionale e dall’altro dalla necessità di strutturare operazioni sostenibili da parte dei promotori in grado di attrarre capitali privati, in linea con le disposizioni contenute nella Legge 147/2013 e successive modifiche.

Il nuovo modello di impianto sportivo, inteso quale asset produttivo, può di fatto generare autonomamente ricavi molteplici e variegati per tipologia e non indifferenti per importo, rendendoli attrattivi anche in termini di ritorno sull’investimento.

Il Corso di fatto intercetta la necessità concreta di formare una nuova figura professionale, il manager immobiliare sportivo, che potrà da un lato fungere da promotore e governare il processo di sviluppo, anche mediante partnership pubblico-private, delle operazioni di riqualificazione/edificazione dei nuovi impianti sportivi e dall’altro gestire in maniera professionale ed economicamente vantaggiosa gli impianti realizzati.

Prendere parte a questo corso significherà acquisire le conoscenze necessarie per inserirsi con successo nella filiera di questo nuovo e promettente segmento del settore sportivo immobiliare, mediante un percorso di sviluppo professionale innovativo, qualificato, pragmatico e multidisciplinare.


Destinatari

Il Corso è rivolto a dirigenti/funzionari della Pubblica Amministrazione, di Federazioni e Società sportive, proprietari di Club e Circoli, Atleti e Allenatori che intendono intraprendere una nuova professione, Consulenti Sportivi, Società di Gestione Risparmio (SGR) e Fondi di Investimento attivi nel settore immobiliare e infrastrutture, Società di Sviluppo immobiliare, Professionisti appartenenti a vario titolo alla filiera immobiliare/edilizia e a tutti coloro che hanno maturato un interesse professionale sul tema della valorizzazione degli impianti sportivi.


Programma e Struttura

Il corso avrà una durata complessiva di 4 giornate e si svolgerà secondo il seguente calendario:

  • Lunedì 26 novembre 2018
  • Martedì 27 novembre 2018
  • Mercoledì 28 novembre 2018
  • Giovedì 29 novembre 2018

1° MODULO

  • Il concetto di impianto sportivo quale nuova tipologia di asset immobiliare
  • L’economia immobiliare sportiva
  • La situazione a livello internazionale
  • La situazione italiana
  • Il Bilancio della società sportiva e la componente immobiliare
  • La normativa di riferimento (con particolare focus sulla Legge 147/2013 c.d. Legge Stadi e successiva Legge 96/2017)
  • Testimonianza
  • La strutturazione finanziaria di un progetto di riqualificazione/costruzione di un impianto sportivo.

2° MODULO

  • Master planning dell’insediamento sportivo
  • Analisi di costi e ricavi dell’impianto sportivo
  • Lo studio di fattibilità e la costruzione del Business plan
  • Il finanziamento dell’impianto sportivo e casi pratici
  • Testimonianza

3° MODULO

  • Il Partenariato Pubblico Privato e la finanza di progetto: definizioni e caratteristiche.
  • Aspetti finanziari della finanza di progetto
  • Il ruolo dell’Istituto di Credito Sportivo nelle operazioni in finanza di progetto
  • Normativa vigente sulla finanza di progetto in Italia. Dallo studio di fattibilità al bando di concessione: gestione del procedimento e redazione dei documenti di gara.
  • Leasing in costruendo per l’impiantistica sportiva
  • I pareri del CONI e le procedure di emissione; quadro normativo dell’impiantistica sportiva

4° MODULO

  • Il Facility Management degli impianti sportivi
  • Gli aspetti ambientali: il concetto di green economy e la sostenibilità ambientale dell’impianto sportivo
  • Testimonianza
  • Project Works

COMITATO SCIENTIFICO E FACULTY

La faculty è composta da accademici dell’Università LUISS Guido Carli e di altri prestigiosi atenei, oltre che da professionisti e manager con consolidata esperienza aziendale e didattica.

Comitato Scientifico
Fabio Bandirali, Presidente Comitato Infrastrutture per lo Sport di Assoimmobiliare/Amministratore Delegato Sportium
Rossana Ciuffetti, Direttore Scuola dello Sport di Coni Servizi S.p.A.
Diego Nepi Molineris, Direttore Area Marketing e Sviluppo di Coni Servizi S.p.A.
Enzo Peruffo, Senior Lecturer of Corporate Strategy, LUISS Guido Carli. Head of Executive Education LUISS Business School
Francesco Romussi, Direttore Gestione Patrimonio e Consulenza Impianti Sportivi Coni Servizi

Docenti e testimoni
Nelle edizioni precedenti, tra gli altri, sono intervenuti:

Luca Andriola, Docente di sistemi di gestione ambientale Università degli Studi de L’Aquila facoltà di ingegneria ambientale
Fabio Bandirali, Presidente Comitato Infrastrutture per lo Sport di Assoimmobiliare/Amministratore Delegato Sportium
Marco Cerritelli, Studio Legale internazionale McDermott Will & Emery
Alberto Germani, Technical Director PMF Project Management and Finance
Attilio Magni, Attività per la Segreteria Generale Supporto Commissione Impianti Sportivi
Gianluca Mattarocci, Professore aggregato di Finanza Aziendale presso il dipartimento di Economia e Finanza dell’Università di Roma “Tor Vergata” e presso il Dipartimento di Economia e Management LUISS Guido Carli
Diego Nepi Molineris, Direttore Area Marketing e Sviluppo di Coni Servizi S.p.A.
Francesco Romussi, Direttore Gestione Patrimonio e Consulenza Impianti Sportivi Coni Servizi
Emiliano Russo, Founder Partner – ERRE Legal Studio Legale Immobiliare
Fabio Tucci, Head of Legal Services and Risk Management – JUVENTUS Football Club
Andrea Santini, Responsabile Stadio Olimpico e Parco del Foro Italico- Coni Servizi S.p.A
Stefano Scalera, Presidente DEA Capital Real Estate SGR


Iscrizione

Per iscriversi al corso è necessario compilare il Modulo di Iscrizione ed inviarlo a executive@luiss.it allegando il proprio curriculum vitae.

La quota di iscrizione è pari a EUR 1.500 + IVA 22%

AGEVOLAZIONI FINANZIARIE

  • Funzionari enti locali pari al 50%
  • Federazioni Sportive Nazionali, Associazioni e società sportive e iscritte al Registro delle Società del CONI pari al 20%
  • Ordini professionali accreditati (Consiglio Nazionale degli Architetti, Consiglio Nazionale degli Ingegneri) pari al 20%
  • I partecipanti che hanno già frequentato a titolo personale un Corso/Seminario Luiss Business School e i laureati LUISS Guido Carli potranno usufruire di una riduzione delle rispettive quote d’iscrizione pari al 10%.
  • Per iscrizioni aziendali multiple allo stesso Corso/Seminario è prevista una riduzione delle rispettive Quote d’iscrizione pari al 10%.
  • Per le richieste di iscrizione pervenute alla Segreteria Corsi almeno 30 giorni prima della data di inizio del Corso/Seminario si applica una riduzione del 5% sul totale

BORSE DI STUDIO

Per le persone fisiche che intendano iscriversi al corso sono disponibili 6 borse di studio a copertura parziale della quota di iscrizione (50%). Le borse di studio messe a disposizione da ICS (Istituto per il Credito Sportivo) saranno attribuite ai soli iscritti al Corso (non è quindi possibile vincolare l’iscrizione all’ottenimento della borsa) sulla base del seguente iter:

  • Il candidato dovrà formalizzare l’iscrizione e la richiesta della borsa entro venerdì 16 novembre 2018 e contestualmente versare il 50% della quota d’iscrizione a proprio carico.
  • Il candidato dovrà trasmettere, congiuntamente a quanto richiesto al punto precedente, il suo curriculum vitae aggiornato.
  • La Commissione valuterà le richieste pervenute ed aggiudicherà le borse di studio prendendo in considerazione titoli, meriti ed attinenza del percorso professionale e di studi con le materie oggetto del corso.
  • Entro il 20 novembre 2018, i vincitori verranno contattati e non dovranno procedere al saldo della quota.
  • Per tutti gli altri candidati, ovvero coloro che non risulteranno tra gli aggiudicatari della borsa di studio, dovranno saldare il restante 50% entro il 22 novembre 2018.

Le riduzioni elencate non sono cumulabili.

ATTESTATO

Al termine del processo formativo ai partecipanti che avranno svolto l’80% delle attività didattiche verrà rilasciato l’attestato di frequenza.
Le organizzazioni di categoria e gli altri ordini professionali possono riconoscere, in base alla tematica trattata, il rilascio dei crediti formativi


PARTNER

CONI