06 Mag 2011 - 16:00

LUISS Business School - Sala delle Colonne - Viale Pola, 12 - 00198 Roma


La S.V. è invitata a partecipare a
“ Italia-Cina: quali manager per quali aziende, quali aziende per quali manager?”
il terzo talk show afferente al corso di “Sviluppo Manageriale” dedicato a raccontare a tutti i manager ed imprenditori che parteciperanno al progetto come funzionano il Business cinese e e la cultura Cinese.
Sei relatori, si alterneranno con speech di venti minuti ciascuno per :

  • Raccontare come funziona il patrimonio di conoscenze manageriali cinesi
  • Affrontare il concetto di Cross cultural management
  • Focalizzarsi sulle skills  richieste agli  italiani in Cina e ai cinesi in Italia
  • Mostrare casi aziendali di eccellenza  sia italiani che cinesi

Programma

Ore 16,00  Registrazione partecipanti

Ore 16.30 “La cultura manageriale cinese tra validità e superamento della tradizione, centralità del principio di “hánxù” ??e specificità delle strategie interrelazionali. Quali modelli di negoziazione?” parlerà Francesco Boggio Ferraris, Responsabile della Scuola di Formazione Permanente della Fondazione Italia Cina e Docente a contratto di lingua cinese presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, lavora anche nella consulenza interculturale per importanti realtà aziendali, quali Cartier, Mandarin Capital Partners, Global Blue Italia, Binari Sonori, Céline.

Ore 17.00 “Cross cultural management: la rilevanza delle differenze culturali e giuridiche nelle relazioni con la Cina”
parlerà Junyi Bai presidente di Associna, associazione delle seconde generazioni cinesi in Italia, è nato in Cina e cresciuto in Italia, dove attualmente svolge la professione di consulente legale d’impresa, specializzato nelle relazioni italo-cinesi. Ha svolto parte della sua formazione a Pechino, presso uno dei maggiori studi legali internazionali, e collabora con importanti istituzioni italiane e cinesi con funzione di promozione dell’internazionalizzazione delle imprese.

Ore 17.30 “Cina: un mercato dalle grandi prospettive che va presidiato quotidianamente”
parlerà Giorgio Serra, funzionario nell’area “Sviluppo Progetti e Marketing” di Buonitalia SpA, Società nazionale che associa ICE, Unioncamere, ISMEA, voluta dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per la promozione dei prodotti agroalimentari di eccellenza nel mondo. Ha guidato missioni economiche ed istituzionali in numerosi Paesi del mondo, e, in particolare, nell’Estremo Oriente, nei Paesi Arabi, nell’Est Europa e negli Stati Uniti. E’ stato Direttore del Centro Estero delle Camere di Commercio dell’Emilia Romagna, Direttore dell’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna e Consigliere d’Amministrazione di Bologna Fiere.

Ore 18.00 “Innovazione e Competitività nel Mercato Globale : Manager Imprenditori ed Imprenditori Manager”
parlerà Angelo Corti Pedruzzi fondatore della TAIPAN & CO, società dedicata allo sviluppo di servizi integrati alle aziende e finalizzata alla collaborazione tra le SME italiane e il mercato Cinese con particolare riferimento ai temi della Produzione, la commercializzazione e il trasferimento di Tecnologie innovative, che dal 2002 è presente a Pechino con un ufficio di rappresentanza. TAIPAN & CO è fortemente finalizzata alla soddisfazione delle esigenze di internazionalizzazione delle SME (in primis di quelle clienti di SOFTECH), che necessitano di un forte supporto operativo per affrontare la situazione generata da un mercato ormai globale.

Ore 18.30 “Gestione delle diversità in aziende italo-cinesi”
parlerà Marco Wong, imprenditore “cino-italiano” da anni affermato nell’ambiente industriale del nostro Paese. Laureato in Ingegneria al Politecnico di Milano è stato, Representative di Pirelli Cavi presso l’ufficio di rappresentanza a Pechino (1994-1996), Direttore Generale di una JV tra TIM e Chinacom (1996-2000), Vice-President di Huawei Italia (2004-2009) e attualmente affianca alla sua attività di imprenditore, quella di Direttore Editoriale di It’s China rivista bilingue italo cinese.

Dressing code: informale

Programma di dettaglio