covid-19 luiss corona virus

Dal 24 febbraio al 1 marzo, sospensione delle attività presso il Milano Luiss Hub e l’Hub Veneto delle Dolomiti. Le attività della Luiss Business School a Villa Blanc proseguono regolarmente.

Luiss continua a monitorare con attenzione l’evoluzione del nuovo Coronavirus (Covid-19). In particolare, in conformità alle prescrizioni delle Autorità competenti, le attività dell’Università su Roma proseguono regolarmente.

Sulla base dei provvedimenti emanati dalla Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde il 22 febbraio, presso il Milano Luiss Hub e l’Hub Veneto delle Dolomiti saranno sospese le attività didattiche, le conferenze e gli eventi previsti a partire da lunedì 24 febbraio e fino a domenica 1 marzo. Si tratta di misure cautelative a tutela della salute pubblica e del funzionamento delle attività istituzionali di tutti gli atenei della Lombardia e del Veneto, data la mobilità degli studenti.

Tutti coloro che fossero stati, in Italia o all’estero, in zone a rischio o avessero avuto contatti con persone residenti in quelle aree, sono invitati a seguire le indicazioni del Ministero della Salute.

Comunicato della Conferenza dei Rettori delle Università Lombarde

L’evoluzione della situazione relativa alla diffusione del Coronavirus impone l’adozione di misure cautelative a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle attività istituzionali di tutti gli atenei della Lombardia, stante la naturale e massiccia mobilità degli studenti, lombardi e non, all’interno del territorio regionale.
Nei giorni da lunedì 24 febbraio a sabato 29 febbraio, saranno sospese le attività didattiche (lezioni, esami e lauree).
Riteniamo che, in assenza di diverse indicazioni da parte delle Autorità, tutte le attività potranno riprendere lunedì 2 marzo. Sedute di laurea ed esami saranno rinviati secondo calendari che verranno predisposti dalle singole sedi.
La nostra azione avviene e proseguirà in stretto contatto con le Autorità civili e sanitarie.
Informeremo studenti, personale e cittadinanza con tempestività riguardo ad ogni aggiornamento utile.

Che cos’è il Nuovo Coronavirus?

I Coronavirus sono una vasta famiglia di virus noti per causare malattie che vanno dal comune raffreddore a malattie respiratorie più gravi. Questo Coronavirus, denominato Coronavirus 2019-nCoV ha avuto origine in Cina.

Quali sono i sintomi?

I sintomi comuni sono:

  • febbre
  • tosse
  • respiro affannato
  • difficoltà respiratorie

Chiunque sia entrato in contatto con casi confermati di coronavirus deve rimanere in quarantena nella propria abitazione per i 14 giorni successivi all’esposizione.

Se non ti senti bene mentre ti trovi in Luiss (nel campus, in biblioteca, in una residenza o in uno spazio di coworking)

  • evita di allarmarti e informa immediatamente le persone dello staff Luiss con cui di solito interagisci
  • se non ti è possibile avvisarle, puoi contattare il numero 06 85225999
  • cerca di stare in spazi il più possibile isolati (se è fattibile) e aspetta l’assistenza medica

Se stai bene

  • ricordati sempre le norme di igiene personale
  • lavati spesso le mani con prodotti a base d’alcool almeno al 60% e acqua, o idonei disinfettanti. Abbiamo collocato dispenser e gel sanitari in tutto il campus e nelle residenze
  • se tossisci o starnutisci, copri il naso e la bocca con un fazzoletto, buttalo subito dopo e lavati le mani
  • evita il contatto con persone con influenza o tosse e segnala subito i luoghi in cui è avvenuto il contatto
  • indossa una mascherina se hai sintomi respiratori quali tosse o naso che cola
  • segui queste indicazioni

– bevi molto per restare idratato
– riduci il consumo di sigarette
– evita assolutamente di usare posate e tazze in condivisione con altri
– in caso di utilizzo di fazzolettini di carta, gettali immediatamente

Distributori di gel per la disinfezione delle mani

Distributori automatici di gel per la disinfezione delle mani sono disponibili in tutte le aree comuni del campus.

Per pronto riferimento, vi ricordiamo che il numero istituito dal Ministero della Salute è il 1500. Maggiori informazioni

L’Ateneo continuerà a fornire ulteriori aggiornamenti sulla situazione.

24/02/2020