Hub Veneto delle Dolomiti | Luiss Business School - School of Management
Hub Veneto delle Dolomiti
Hub Veneto delle Dolomiti
Hub Veneto delle Dolomiti
Hub Veneto delle Dolomiti

29 Settembre 2021

Hub Luiss Business School: un valore aggiunto per Belluno e Dolomiti

«Orgogliosi dei risultati raggiunti» annuncia Enzo Peruffo, Associate Dean for Education e Director of MBA & Executive Education Luiss Business School. Per Lorraine Berton, Presidente di Confindustria Belluno Dolomiti «la ripresa economica passa dalla formazione» Dopo un anno di attività dell’Hub Veneto delle Dolomiti, i numeri parlano da soli: 1200 ore di formazione, 200 partecipanti, 35 aziende 12 percorsi formativi. Il centro di alta formazione voluto con forza da Luiss Business School e Confindustria Belluno Dolomiti si prepara ad affrontare il suo secondo anno con 2 corsi dedicati a neolaureati e 6 corsi executive. «La parte più difficile l'abbiamo già gestito – spiega Enzo Peruffo, Associate Dean for Education e Director of MBA & Executive Education Luiss Business School – Ma il futuro dell'education non sarà solo in presenza: il digitale sarà un valore, una flessibilità che soprattutto gli executive vorranno mantenere, ma sarà possibile tornare a costruire il proprio network, un valore fondamentale per Luiss Business School». «La crescita del capitale umano è un tema strategico per la ripresa del nostro paese e per il futuro delle nostre montagne – spiega Lorraine Berton, Presidente di Confindustria Belluno Dolomiti – L'economia si sta riprendendo bene, ma sappiamo quanto questa ripresa sia legata alla formazione: per questo sottolineiamo il ruolo cruciale dell'Hub Veneto delle Dolomiti nell'intercettare e soddisfare le esigenze delle imprese del territorio». Peruffo le definisce «la stella polare dell'offerta formativa», che per l'anno accademico 2021/2022 si arricchisce di nuovi percorsi a disposizione dei professionisti che vogliono mettersi alla prova sul territorio. Sono in partenza due programmi master per giovani neolaureati: uno in Tourism Management, l'altro in Sales & Account Management. In partenza anche sei programmi Executive: Amministrazione, finanza e controllo; Hotel management; Professione Project Manager; Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane; Marketing & Salese; Digital Marketing. L'obiettivo è attrarre professionalità sul territorio, capaci di mettersi in relazione con le richieste delle aziende. Per conoscere tutti i percorsi che sarà possibile seguire presso l'Hub Veneto delle Dolomiti si potrà sfruttare l'Open Day in programma il prossimo 30 settembre presso Palazzo Bembo, a Belluno (Via Loreto, 34). «Apriamo le porte del nostro hub per permettere agli studenti di conoscere tutto lo staff e tutti i professionisti che lavorano con noi – ha aggiunto Peruffo – I nostri corsi nascono con una duplice prospettiva, che si sintetizza nella parola glocal: da un lato c'è uno sguardo globale e nazionale, dall'altro c'è un continuo ancoraggio al territorio e alle sue esigenze». 29/9/2021

13 Maggio 2021

Occhialeria: Luiss Business School crea competenze sul territorio

Il Covid ha travolto anche il settore, ma grazie all'Executive Programme in Digital Export Management progettato dalla Luiss Business School in partnership con ICE, la formazione diventa la chiave per riscrivere il futuro del distretto bellunese La pandemia ha trasformato l'imprenditoria mondiale, compreso il ramo export del settore dell’occhialeria. Il potenziamento della digitalizzazione delle imprese nell'ultimo anno ha reso ancora più evidente come il processo di espansione all’estero di un’azienda non possa più prescindere da una corretta ed efficace presenza online. A Belluno, cuore pulsante dell'occhialeria, si concentra l'80% della produzione nazionale di occhiali, ma anche il 70% del mercato mondiale di fascia medio alta e il 50% della produzione su licenza di questi accessori per i grandi marchi della moda. Più del 76% delle imprese del settore si aspettano un mercato più florido. Ma niente potrà rimanere più come prima: paradigmi come la trasformazione digitale e industria 4.0 rivoluzioneranno anche l'occhialeria e per sfruttarne tutto il potenziale è necessario formare professionisti e competenze funzionali a costruire il New Normal del settore. Per questo Luiss Business School è pronta a far partire l’Executive Programme in Digital Export Management per il settore occhialeria, in partnership con ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. «Nessun imprenditore può prescindere dalla trasformazione digitale e dalla internazionalizzazione – spiega Enzo Peruffo, Associate Dean for Education e Director of MBA & Executive Education Luiss Business School – Il distretto dell'occhialeria non ne è esente. Traslare questi trend in questo settore non significa solo una revisione della logistica, ma anche fare riflessioni su come massimizzare la rivoluzione digitale. La sfida è quindi anche nelle competenze». Luiss Business School è da sempre al fianco delle aziende, formando professionisti a tutto tondo, capaci di portare le imprese nel futuro. Per il settore dell'occhialeria è stato creato l'Executive Programme in Digital Export Management che partirà a Belluno, quindi nel cuore del distretto dell'occhialeria, il 21 maggio prossimo. «Il Covid è stato uno tsunami che ha travolto l'economia del nostro territorio, cambiando paradigmi e accelerandone altri come quello del digitale – sottolinea Lorraine Berton, Presidente Confindustria Belluno Dolomiti – Solo ora e solo grazie ai vaccini iniziamo a vedere la luce in fondo al tunnel. Gli Stati Uniti si stanno rimettendo in moto, un'ottima notizia per un'industria vocata all'export come la nostra, come lo è anche l'occhialeria. L'export riparte se si vaccina l'intera popolazione mondiale: non siamo su un'isola. E anche a vaccinazione avvenuta nulla sarà più come prima». «In questi quindici mesi – continua Berton – abbiamo compreso che ci sono processi ineludibili come la digitalizzazione e industria 4.0, che richiedono un investimento importante e strategico sul fronte delle competenze, tema che come associazione continuiamo a declinare in tantissime iniziative di cui la Luiss Business School è la punta di diamante, il nostro orgoglio e, per fortuna, arrivata giusto in tempo, in concomitanza con la pandemia. La specializzazione in Occhialeria dell'Executive Programme in Digital Export Management di Luiss Business School, in partenza a Belluno il 21 maggio prossimo, andrà a coniugare digitale ed export. Si tratta di un'occasione unica per agganciare la ripresa e formare persone in grado di mantenere le nostre aziende su un mercato sempre più competitivo e affamato di ripresa. Frequentare questi corsi può fare la differenza in azienda». SCOPRI IL PROGRAMMA  13/5/2021

07 Maggio 2021

Sotto la lente dell’Export: Prospettive future del settore Occhialeria post Covid – Webinar

Il 12 maggio alle ore 17.00 sarà possibile partecipare al Webinar Sotto la lente dell’Export: Prospettive future del settore Occhialeria post Covid. Il tema del Webinar Durante l'evento verrà discusso di come l’attuale pandemia abbia trasformato il mondo dell’export del settore dell’occhialeria e di come il processo di espansione all’estero di un’azienda oggi non può prescindere da una corretta ed efficace presenza online. Verranno approfonditi gli strumenti e le competenze digitali di cui le aziende e i professionisti del Settore Occhialeria dovranno dotarsi per cogliere le opportunità dei mercati esteri e quali saranno le prospettive dell’export nei prossimi anni post Covid. Gli Speaker Apertura lavori Enzo Peruffo, Associate Dean for Education e Director of MBA & Executive Education Ne discutono Lorraine Berton, Presidente Confindustria Belluno Dolomiti Sabrina Paulon, HR Director Marcolin spa Giovanni Vitaloni, Presidente di ANFAO – Associazione Italiana Fabbricanti Articoli Ottici Partecipanti e relatori potranno interagire attivamente sulle tematiche emerse. In particolare, durante la sessione di Q&A sarà possibile approfondire la Specializzazione in Occhialeria dell’Executive Programme in Digital Export Management progettato dalla Luiss Business School in collaborazione con ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. La Specializzazione in Occhialeria prenderà il via a Belluno il 21 maggio prossimo. Per partecipare all’evento è necessaria la registrazione. REGISTRATI 7/5/2021

08 Aprile 2020

Al via il 16 e 17 aprile i corsi dell’Hub “Veneto delle Dolomiti”

  Prenderà il via il 16 e 17 aprile l’attività didattica dell’Hub Veneto delle Dolomiti Luiss Business School: coerentemente con i recenti Decreti, i primi corsi si terranno in modalità integralmente digitale, grazie alla piattaforma Cisco Webex già utilizzata con grande successo da Luiss sin dall’inizio del lockdown. I primi due corsi a partire saranno gli Executive Programme in Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione e in Project Management. "Formare la classe dirigente del futuro è sempre stata la nostra missione e riteniamo che mai come ora la formazione svolga un ruolo fondamentale per capire come ridisegnare il futuro", ha detto Paolo Boccardelli, Direttore della Luiss Business School. "Le imprese di Belluno, nonostante il momento difficile, stanno mostrando una grande resilienza e non si stanno tirando indietro di fronte alle sfide: ci attende un mercato del lavoro profondamente diverso e vogliamo dare ai nostri iscritti tutti i migliori strumenti per affrontarlo". "A fine gennaio abbiamo inaugurato l’Hub delle Dolomiti con grande orgoglio e oggi – con altrettanto orgoglio – vogliamo iniziare questo percorso di crescita per le imprese e per il territorio. Questo virus è terribile, ma non ci piega. Noi andiamo avanti", afferma, dal canto suo, la presidente di Confindustria Belluno Dolomiti Lorraine Berton. "In attesa di occupare le aule e gli spazi del bellissimo palazzo Bembo e restituire alla città di Belluno un luogo vivo e dinamico, avviamo due percorsi virtuali, secondo gli standard tecnologici più elevati. Le nostre aziende – le stesse che hanno aderito con convinzione alla Luiss Business School – vogliono formarsi e crescere, superando questa emergenza sanitaria ed economica nel migliore dei modi". "L’alta formazione, in questo momento storico, non solo aumenta le competenze, ma offre nuovi strumenti per affrontare il periodo cui andiamo incontro. Sarà una fase complicata, drammatica, inedita e la conoscenza è la base per guardare in faccia i cambiamenti, anche quelli più repentini. La sfida formativa, oggi più che mai, è epocale", sottolinea Berton. Ai due corsi in partenza si sono iscritti rispettivamente 15 e 20 partecipanti, in rappresentanza di complessivamente 10 imprese del territorio. I programmi formativi si terranno in digitale nei weekend e, in base alla formula adottata, potranno avere dei momenti di networking in presenza una volta che le disposizioni governative lo consentiranno. La piattaforma Cisco Webex utilizzata da Luiss ha visto a oggi coinvolti circa 7.500 studenti e 550 docenti in quasi 6.000 lezioni, con 45 milioni di collegamenti. Il programma in Project Management è strutturato in conformità agli standard del PMI – Project Management Institute (Guida al PMBOK® sesta edizione): fornisce le competenze necessarie a pianificare, monitorare e controllare un progetto sotto i profili tecnici ed economici seguendo gli standard PM riconosciuti a livello nazionale e internazionale. Il programma inoltre prepara alla certificazione PMI-PMP® – Project Management Professional del PMI e fornisce le Contact Hours necessarie (crediti formativi) a consentire l’accesso all’esame di certificazione. A partire dal 16 aprile, si terranno 19 incontri per un totale di 114 ore. Il corso in Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione ha l’obiettivo di favorire l’acquisizione di metodi e strumenti per intervenire in modo innovativo ed efficace nella gestione consapevole e integrata delle persone nelle organizzazioni. Il programma permetterà al partecipante di migliorare le sue capacità di acquisire i principali modelli, metodi, strumenti di gestione delle Risorse Umane; acquisire le competenze di analisi e progettazione organizzativa, con un orientamento specifico alla gestione del cambiamento e dell’innovazione organizzativa; acquisire gli strumenti concettuali e operativi per valutare l’adeguatezza del modello organizzativo in essere, individuare soluzioni alternative (sviluppo o cambiamento del modello organizzativo), e valutare il costo/opportunità associato al cambiamento della struttura; confrontarsi con tematiche e sfide di grande attualità nei contesti organizzativi, legate all’evoluzione della tecnologia e alla trasformazione digitale. A partire dal 17 aprile, si terranno 13 incontri a weekend alterni. L’attività didattica proseguirà a maggio con l’avvio degli Executive Programme in Amministrazione, Finanza e Controllo e Marketing Management (MaMa), con le specializzazioni in Marketing & Sales (MaSa) e Marketing & Social Media (MaSMe).  08/04/2020 

15 Ottobre 2019

Luiss Business School punta sul Nord-Est: aprirà l’Hub “Veneto delle Dolomiti”

  In collaborazione con Confindustria Belluno Dolomiti, Provincia e Comune di Belluno, l’Hub costituirà un polo di eccellenza in un territorio fondamentale per l’imprenditoria e l’industria italiane RASSEGNA STAMPA Corriere della Sera, Luiss Business School a Belluno   Il Sole 24 Ore, Luiss Business School apre l'Hub Veneto delle Dolomiti  La Stampa, Luiss, la business school apre l’hub in Veneto  Il Messaggero, La Luiss Business School inaugura un Hub a Belluno Milano Finanza, Luiss Business School apre l'Hub delle Dolomiti  Nazione-Carlino-Giorno, Inaugura il "Veneto delle Dolomiti". Formerà i manager sul territorio  Il Giornale, La Luiss punta al Nord est e apre a Belluno Il Gazzettino, Luiss Business School anche a Belluno  Corriere del Veneto, Formazione, la Luiss in Veneto. Boccia: "Più vicini alle imprese"   Scuola 24 Il Sole 24 ore, Luiss avvia l’hub per l’alta formazione «Veneto delle Dolomiti»  Ansa, Hub Luiss Belluno Veneto delle Dolomiti Askanews, Luiss BS punta su Nord-Est: aprirà Hub Veneto delle Dolomiti  Corriere delle Alpi, Via libera: nel 2020 Luiss arriva a Belluno. Sarà la terza sede della business school FirstOnline, Luiss Business School punta sul Nord-Est: apre l’hub “Veneto delle Dolomiti”  Nuova Venezia, Luiss apre una sede a Belluno master executive e post laurea  Luiss Business School accelera sullo sviluppo della propria presenza sul territorio nazionale aprendo l’Hub “Veneto delle Dolomiti”, un nuovo polo di alta formazione, consulenza e ricerca applicata nell’area del business e management rivolto alle imprese presenti su un territorio storicamente ricco di eccellenze imprenditoriali e industriali. Costituito da Luiss Business School in collaborazione con Confindustria Belluno Dolomiti, Provincia di Belluno, Comune di Belluno, Comune di Feltre e Consorzio BIM Piave di Belluno, il nuovo Hub colma uno storico vuoto formativo in una provincia che pure ha visto la nascita e la crescita di distretti industriali e di rilevanti industrie nazionali e internazionali. L’Hub svilupperà iniziative di formazione, consulenza e ricerca in base alle specifiche esigenze del territorio e dei destinatari. Perché il nuovo Hub Veneto delle Dolomiti Luiss Business School “L’apertura del nuovo Hub Veneto delle Dolomiti rappresenta una evoluzione strategica fondamentale per la crescita della Luiss Business School”, ha commentato Vincenzo Boccia, Presidente della Luiss. “Grazie alle attività dell’Hub e alle competenze della Business School saremo in grado di rispondere a una esigenza di alta formazione molto sentita sul territorio, rafforzando la nostra missione di essere vicini alle imprese per favorirne la crescita e la capacità di affrontare le sfide dell’economia digitale e dell’internazionalizzazione”, ha aggiunto Boccia. “La creazione dell’Hub Veneto delle Dolomiti segue quella dell’Hub di Milano, oggi a pieno regime: attraverso queste strutture, Luiss Business School vuole rafforzare il proprio posizionamento di scuola di alta formazione di eccellenza e partner ideale per le imprese sul territorio”, ha aggiunto Luigi Abete, Presidente di Luiss Business School. “Negli ultimi anni la Scuola ha intrapreso un importante percorso di crescita, destinato a consolidarsi ulteriormente grazie anche al nuovo Hub”, ha concluso Abete. Formazione per un nuovo slancio alle imprese nel territorio di Belluno Negli ultimi anni, complice la crisi economica, la provincia di Belluno ha visto rallentare la spinta propulsiva delle imprese locali: il nuovo Hub punta quindi a dare nuovo stimolo all’imprenditorialità sul territorio e a restituire vita al tessuto economico-sociale, favorendo l’inserimento dei giovani nel contesto locale. L’Hub vuole inoltre rispondere alla carenza sul territorio di centri universitari e poli di ricerca e innovazione, creando un ecosistema incline all’innovazione e alla nascita di nuove imprese. Obiettivo fondamentale sarà peraltro favorire la diffusione di un approccio volto all’internazionalizzazione e alla digital transformation, stimolando altresì la nascita di una «rete delle competenze», grazie al network tra Università e stakeholder locali. Le prime attività dell’Hub partiranno nel 2020 con l’avvio dei primi corsi executive rivolti alle imprese del territorio. 15/10/2019