Unleash your potential
La nostra offerta

MBA

L’eccellenza della formazione manageriale progettata per soddisfare le diverse esigenze di crescita e di sviluppo del potenziale di diversi profili professionali: dai giovani professionisti ai middle manager fino ai C-level.

Mostra altro Mostra altro

Executive

Programmi part-time e flex per soddisfare la richiesta di sviluppo di competenze manageriali e settoriali da parte di professionisti, manager e imprenditori di diverse Industry attraverso una metodologia didattica esperienziale, networking e servizi EduCare.

Mostra altro Mostra altro
Hai domande sull’offerta formativa della Luiss Business School?
Compila il form ed il nostro Staff ti contatterà per fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno per mettere a fuoco i tuoi obiettivi professionali e identificare la formazione più adatta al tuo futuro.
Scopri il corso che fa per te in base alle tue esigenze
Le ultime news Scopri di più Scopri
Nasce l'Osservatorio Auto e Mobilità di Luiss Business School
Inside

08 Novembre 2022

Nasce l'Osservatorio Auto e Mobilità di Luiss Business School
Unrae, Toyota e Honda primi partner Si è insediato il Comitato scientifico dell'Osservatorio Auto e Mobilità di Luiss Business School Unrae, Toyota e Honda sono i primi partner sostenitori dell'iniziativa, che arricchisce il panorama internazionale di un nuovo centro studi universitario di alto profilo nei settori chiave dell'auto e della mobilità.Direttori scientifici dell'Osservatorio sono il prof. Fabio Orecchini, ordinario di sistemi per l'energia e l'ambiente dell'Università Guglielmo Marconi, e il prof. Luca Pirolo, Associato di Management dell'Università Luiss Guido Carli.L'attività dell'Osservatorio Auto e Mobilità prevede un intenso programma di studi e ricerche, pubblicazioni tematiche, organizzazione di seminari, convegni ed eventi relativi all'evoluzione dell'industria dell'auto e alla mobilità sostenibile. I settori dell'auto e della mobilità convergono da tempo verso la formazione di una nuova, unica ampia area di interesse per l'industria, il legislatore e l'utilizzatore finale. La trasformazione delle tecnologie di trazione, l'arrivo di nuovi vettori energetici di alimentazione (elettricità, biocombustibili, e-fuels, idrogeno), l'automazione della guida, la diffusione della digitalizzazione e delle piattaforme di sharing sono soltanto alcuni dei grandi fattori di cambiamento che stanno interessando la macro-area che comprende Auto e Mobilità. Queste dinamiche evolutive, se da un lato richiamano all'esigenza di nuove figure professionali, dall’altro fanno emergere in modo evidente il bisogno di nuove conoscenze e approfondimenti sviluppati da centri studi indipendenti, che possano fungere da interlocutori autorevoli e credibili dei portatori di interesse pubblici e privati. In questo ambito, infatti, diventa sempre più importante poter disporre di informazioni analitiche e studi di settore capaci di intercettare e fornire chiavi di interpretazione del cambiamento epocale in corso. "La nascita di un centro studi e ricerche universitario dedicato all'auto e alla mobilità rappresenta un'occasione importante per l'intero sistema economico e industriale legato al settore”, commenta il professor Fabio Orecchini per il quale “l'Osservatorio dispone di competenze multidisciplinari preziose per supportare la trasformazione in atto nell'industria e nel ruolo della pubblica amministrazione nel settore della mobilità". È opinione condivisa che lo sviluppo della smart and sustainable mobility porti con sé sfide inedite e multi-disciplinari legate alle molte transizioni in atto. Il nuovo modo di concepire la mobilità e il ruolo dell'automobile e degli altri mezzi di mobilità personale all'interno del futuro scenario rappresentano elementi fondamentali di una conoscenza complessiva necessaria per accompagnare con successo gli attuali sistemi produttivi e commerciali verso il domani. "Il ruolo dell’Osservatorio Auto e Mobilità”, aggiunge il professor Luca Pirolo, “è quello di indagare su questi cambiamenti per comprendere l’evoluzione delle logiche di acquisto ed utilizzo di mezzi e di servizi di mobilità da parte dei consumatori e di fornire agli operatori del settore, pubblici e privati, strumenti per pianificare le proprie strategie, modelli di business e politiche industriali”. Con l’obiettivo di poter prontamente catturare i driver del cambiamento in atto, l’Osservatorio si avvale di un network di relazioni con il contesto di riferimento. L’Osservatorio parte con i primi partner sostenitori, Unrae, Toyota e Honda che entrano nel Comitato scientifico dell'Osservatorio e contribuiranno attivamente allo sviluppo delle attività ma l’Osservatorio è aperto a nuovi sostenitori, da tutte le industry che concorrono all’ecosistema della mobilità, con tre possibili livelli di adesione: Partner, Main Sponsor e Sponsor. "Il nuovo Osservatorio nasce in un momento di profonda trasformazione per il mondo dell'auto e della mobilità - afferma il Direttore Generale dell’UNRAE Andrea Cardinali – e, a differenza di tante iniziative estemporanee sulla mobilità sostenibile, ha un orizzonte pluriennale in linea con la filosofia e lo spirito dell'UNRAE, da 72 anni unica realtà associativa in Italia a rappresentare le Case costruttrici di tutti i comparti del settore. Siamo orgogliosi di contribuire a questa iniziativa di alto profilo, il cui focus è sull’automotive perché siamo convinti che anche in futuro il trasporto su gomma e l’automobile resteranno centrali nella mobilità di merci e persone. All’Osservatorio – aggiunge Cardinali - portiamo la competenza, l’expertise, l’autorevolezza e la credibilità del nostro Centro Studi e Statistiche, che dal 2013 è la fonte di dati e analisi di settore all'interno del Sistema Statistico Nazionale". PerAndrea Saccone, Responsabile Relazioni Esterne Toyota, Lexus e KINTO Italia, “Il mondo dell’auto e, più in generale quello della mobilità, stano vivendo un momento di profonda trasformazione, che implicherà l’adozione di modelli di business potenzialmente diversi da quelli attuali. In questa prospettiva, è fondamentale per tutti gli attori – aziende e istituzioni - poter contare su studi e analisi autorevoli e indipendenti, a supporto della definizione delle proprie linee d’azione strategiche. Per questo, - sottolinea Saccone - come Toyota condividiamo gli obiettivi che questo Osservatorio si propone e siamo lieti di aderire come partner, per poter dare il nostro contributo”. “Honda ha da subito sposato il progetto della costituzione di un centro studi e ricerche universitario di alto profilo – dichiara Simone Mattogno, Direttore Generale Auto di Honda Motor Europe Italia - per far fronte alla sempre più rapida trasformazione ed evoluzione dell’industria dell’auto e della mobilità più in generale. Occorre studiare con sempre maggiore competenza e conoscenza le profonde dinamiche che investono l’intero comparto per essere pronti ad affrontare le difficili sfide che attendono i nuovi modelli produttivi e commerciali. Siamo orgogliosi – conclude Mattogno - di poterci avvalere della indiscutibile esperienza e conoscenza sulla materia dei membri del Comitato Scientifico e pronti a dare il nostro contributo attivo affinché l’Osservatorio Auto e Mobilità possa diventare al più presto un punto di riferimento per tutti i player coinvolti”. 8/11/2022
Ricerca sostenibilità
Eventi Scopri di più Scopri

26

Ott

Webinar Environmental, Social and Governance per il successo dell’impresa e lo sviluppo sostenibile
Flex Executive Programme in ESG e Sviluppo Sostenibile Mercoledì 26 ottobre 2022 alle ore 17:00 CEST si terrà il webinar “Environmental, Social e Governance per il successo dell’impresa e lo sviluppo sostenibile”. L’evento digitale sarà l’occasione per presentare la nuova edizione del Flex Executive Programme in ESG e Sviluppo Sostenibile, in partenza il 18 novembre 2022. PERCHE’ PARTECIPARE AL WEBINAR? Il webinar si propone di illustrare le più recenti prassi sulle tematiche ESG e di come promuoverle e integrarle nelle Strategie. SPEAKERS: Cristiano Busco, Professore Ordinario di Accounting e Reporting, Direttore MBA, Luiss Business School Maria Pierdicchi, Presidente, Nedcommunity Angelo Riccaboni, Professore Ordinario di Economia aziendale, Università di Siena, Senior Research Fellow Luiss Business School Il Flex Executive Programme in ESG e Sviluppo Sostenibile èprogettato in collaborazione con: AISEC (Associazione Italiana per lo Sviluppo dell’Economia Circolare); Nedcommunity, l’associazione italiana degli amministratori non esecutivi e indipendenti e Sustainability Makers, l’associazione italiana che riunisce le professionalità che si dedicano alla definizione e alla realizzazione di strategie e progetti di sostenibilità. Inoltre, il webinar darà spazio al confronto e all’approfondimento con il referente scientifico per scoprire i moduli del corso e il networking di Luiss Business School. Al termine del webinar è prevista una sessione di Q&A. QUANDO: 26 ottobre 2022 ORA: 17:00 CEST LINGUA: Italiano DOVE: Online Per partecipare è necessaria la registrazione REGISTRATI SCOPRI I PROGRAMMA

20

Ott

Prima giornata di studi sul ruolo sociale della propaganda
Una giornata di studio dedicata al ruolo sociale della propaganda e alla sua evoluzione dal Seicento a oggi: si terrà il 20 ottobre a Villa Blanc il primo appuntamento di “PropagandaFest”, un’iniziativa che ricade nell’anno del quattrocentesimo anniversario dell’impiego del termine “propaganda” nel senso di “diffusione”, “divulgazione” su scala globale, che si fa coincidere con la istituzione della “Congregatio de Propaganda Fide” a opera di Papa Gregorio XV. L’evento sarà strutturato in 4 sessioni, per approfondire la tematica dalla prospettiva etica, regolatoria e storica. Interverranno tra gli altri: Sebastiano Maffettone, filosofo e direttore dell’Osservatorio Ethos Luiss Business School, Paolo Benanti, Teologo, Professore di etica delle tecnologie, Pontificia Università Gregoriana, Enzo Peruffo, Docente di Corporate Strategy, Luiss Business School, Marcella Panucci, Docente di diritto e regolazione pubblica dell’economia, Luiss, Pietro Falletta, Docente di Diritto dell'Informazione Luiss, Marco Bandini, Pubblicitario, Chief Strategy Officer, Wunderman Thompson. L’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti e previa registrazione via mail all’indirizzo eventiluissbs@luiss.it. Si prega di indicare la sessione di interesse (mattina, pomeriggio o entrambe) e di attendere conferma di partecipazione. L’iniziativa ha il patrocinio di Roma Capitale e la media partnership di Rai Cultura. AGENDA 09:30 Presentazione, saluti, introduzione (Comitato promotore, Luiss Business School) 10:00 La questione etica Marco Bandini, Pubblicitario, Chief Strategy Officer, Wunderman Thompson Maria Cafagna, Consulente politica Barbara Carfagna, Giornalista RAI, autrice e conduttrice del programma “Codice” Sebastiano Maffettone, filosofo e direttore Osservatorio Ethos Luiss Business School 11:30 Gli strumenti: da Gutenberg a Zuckerberg Martina Carone, Consulente e Analista, Quorum/YouTrend Pietro Falletta, Docente di Diritto dell'Informazione, Luiss Giovanni Zagni, Fact-checker; direttore, Pagella Politica Federica Serra, Direttore Relazioni istituzionali, Invitalia 13:00 Pausa pranzo 14:30 Attraverso la storia Sigmund Ginzberg, Giornalista e saggista Gianni La Bella, Docente di Storia Contemporanea, Università di Modena e Reggio Emilia Carmine Pinto, Storico, Direttore, Dipartimento Studi Umanistici Università di Salerno Maria Antonietta Spadorcia, Giornalista; Vice direttore Tg2 16:00 La regolazione Paolo Benanti, Teologo, Professore di etica delle tecnologie, Pontificia Università Gregoriana Massimiliano Capitanio, Componente Autorità garante per le comunicazioni Stefano Feltri, Giornalista; direttore, quotidiano Domani Marcella Panucci, Docente di diritto e regolazione pubblica dell’economia, Luiss Enzo Peruffo, Docente di Corporate Strategy, Luiss Business School 17:30 Chiusura e saluti  
Ricerche & Insight Scopri di più Scopri
Ricerche & Insight Scopri
LBS
Scopri tutti gli eventi
Una serie di eventi gratuiti di formazione digitale e di presentazione dell'offerta formativa in live streaming
Scopri tutti gli eventi
LBS